expand_lessAPRI WIDGET

Care colleghe e colleghi, care allieve e allievi

Di Sandra Sassaroli

Pubblicato il 12 Mar. 2020

Aggiornato il 03 Apr. 2020 10:39

Questa è una bizzarra newsletter che vi scrivo chiusa in casa. L’impensabile solo due mesi fa è arrivato e occorre affrontarlo con rigore e serietà.  Mi sembra che la società e le persone stiano reagendo nel modo giusto (passeggio sola la sera con i cani e non si vedono più persone intorno a parte i ragazzi di Deliveroo in bicicletta con le lucine che viaggiano solitarie nelle strade, gli unici testimoni di una città deserta).

Noi stiamo facendo sforzi tremendi per trasportare la maggior parte delle lezioni a distanza. Questo ha comportato un grande lavoro del coordinamento, della organizzazione e delle segreterie delle scuole, dell’informatico consulente, ma anche di tutti, didatti e codidatti che si sono visti catapultare in un mondo zoom non del tutto naturale da affrontare. Per alcuni, i più informatizzati, il salto è stato impegnativo ma piccolo, per altri è stato un salto grande e ignoto, e di questo con grande gratitudine e affetto li ringrazio.

E voi state affrontando questa modalità di fare lezione con coraggio e fiducia, i giudizi della lezione sperimentale di Giovanni Maria Ruggiero sono stati rassicuranti. Anche questo è motivo per me di gratitudine e stima verso tutti voi.

Alcune lezioni che non possiamo fare in questa modalità a distanza verranno certamente recuperate tra la prima metà di luglio e la prima metà settembre. Quando il mondo sarà andato avanti e avremo, spero, lasciato il coronavirus indietro.

Il futuro, come sempre quando incontriamo grandi intoppi, sarà un po’ diverso, avremo, alcuni di voi, affrontato nella famiglia timori o malattia, avremo imparato cose nuove, sperimentato programmi nuovi e modi di comunicare imprevedibili, certamente ci saremo arricchiti di informazioni, tenuta emotiva nelle nostre case, fiducia in noi stessi e capacità di affrontare l’ignoto. Esperienze nuove e timori affrontati con coraggio.

Ma soprattutto ci verranno nuove idee sul futuro perché un presente difficile, per mia esperienza, porta sempre nuove idee e nuove sperimentazioni per il futuro.

Vi saluto e vi auguro il primo di una breve ma intensa quantità di weekend con lezioni a distanza, ma non distanti dal progetto formativo che si sta costruendo insieme.

Un saluto a tutti

Sandra Sassaroli

Direttore di Studi Cogniivi

Si parla di:
Categorie
SCRITTO DA
Sandra Sassaroli
Sandra Sassaroli

Presidente Gruppo Studi Cognitivi, Direttore del Dipartimento di Psicologia e Professore Onorario presso la Sigmund Freud University di Milano e Vienna

Tutti gli articoli
ARTICOLI CORRELATI
Curare i bambini ansiosi con la CBT

I disturbi d'ansia possono insorgere anche in età evolutiva: come è possibile aiutare i bambini a superare l’ansia?

Il Covid ha cambiato la psicoterapia…in meglio?

La terapia erogata online in termini di videoterapia è partita come eccezione, ma è divenuta ad oggi una alternativa ampiamente diffusa

cancel