Un ricordo di Franco Baldini

Non si può dimenticare che tutte le iniziative di promozione e diffusione della REBT in Italia sono una continuazione del lavoro iniziato da Franco Baldini

ID Articolo: 43359 - Pubblicato il: 20 maggio 2014
Messaggio pubblicitario SFU 2020

 

Il 19 maggio 2014 è mancato Franco Baldini, figura importante nella storia del cognitivismo clinico italiano.

Si laureò a Padova nel 1976, e potè partecipare alla vita della Società Italiana di Terapia Comportamentale e Cognitiva (SITCC) fin quasi dalla sua fondazione. Si specializzò in Italia nella SITCC e poi negli Stati Uniti dove ottenne il titolo di Supervisore dell’Institute for Rational-Emotive Therapy di New York. E’ stato direttore e responsabile del Centro Albert Ellis di Verona fino al 1991. Divenne socio didatta della SITCC e responsabile  della sede di Verona della Scuola di Specializzazione dell’APC (Associazione di Psicologia Cognitiva) e dell’SPC (Scuola di Psicoterapia Cognitiva).

Il suo principale interesse fu la diffusione della terapia razionale emotiva comportamentale di Albert Ellis (REBT) in Italia, unendo i suoi sforzi a quelli di Cesare De Silvestri e Carola Schimmelpfennig.

Baldini, con l’aiuto di De Silvestri, promosse la I-RET (la I sta per Italia e “RET” è il termine usato fin o agli anni ’90 per indicare la REBT), un organo volto a promuovere la terapia di Ellis in Italia. L’I-RET fu in grado di organizzare un seminario condotto da Albert Ellis in persona a Verona nel 1993 e nel periodo 1996-2006 organizzò molti corsi di training REBT. Baldini ha anche pubblicato un libro di compiti terapeutico che include alcuni interventi REBT (Baldini, 2004).

Come uomo, era cordiale e allegro, amante dei piaceri della vita e della compagnia di allievi, amici e colleghi. Ogni estate -curioso del mondo- viaggiava in continenti lontani, per lo più in Africa.

Grazie al suo impegno, non è possibile dimenticare che tutte le iniziative di promozione e diffusione della REBT in Italia sono una continuazione del lavoro iniziato da Franco Baldini.

 

 

 

 

Riferimenti:

State of Mind © 2011-2022 Riproduzione riservata.

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Categorie

Messaggio pubblicitario