Matrimonio: la felicità della coppia dipende dal marito (dopo una certa età)

Matrimonio:I risultati hanno mostrato differenze di genere nella relazione tra lo stato di salute, i tratti di personalità e la conflittualità nella coppia.

ID Articolo: 42180 - Pubblicato il: 18 aprile 2014
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

 

La felicità in coppia dipende dal marito (dopo una certa età). -Immagine: © drubig-photo - Fotolia.comI risultati hanno mostrato differenze di genere nella relazione tra lo stato di salute, i tratti di personalità e la conflittualità nella coppia. 

Qual è la ricetta per una vita di coppia soddisfacente?

Nell’epoca dell’usa e getta, cosa rende davvero stabili le coppie e quale è il fattore che le porta a cercare di aggiustarsi, anziché buttare il bambino con l’acqua sporca?

Una recente ricerca dell’Università di Chicago ha cercato di rispondere a queste domande, analizzando le ricadute che la salute e le caratteristiche di personalità dei coniugi hanno sui conflitti di coppia in età avanzata.

Iveniuk e colleghi hanno utilizzato i dati raccolti nel 2010-2011 dal National Social Life Health and Aging Project (NSHAP, Waite et al., 2003), uno studio condotto su 953 coppie eterosessuali conviventi o coniugate, con un’età compresa tra 63 e 90 anni e una media di anni di relazione pari a 39.

Entrando nel merito dello studio, i ricercatori hanno indagato la conflittualità di coppia ponendo a ogni partecipante tre domande relative alla frequenza con cui (1) il partner pretendeva troppo da loro, (2) il partner li criticava e (3) il partner li irritava. A ogni domanda, ogni partecipante intervistato poteva rispondere con “mai”, “raramente”, “qualche volta” e “spesso”.

La personalità di ogni componente della diade è stata valutata secondo il modello dei Big Five, utilizzando un questionario che oltre alle dimensioni canoniche di Apertura mentale, Coscienziosità, Estroversione, Amicalità e Neuroticismo (instabilità emotiva), aggiungeva la dimensione della Positività.

La salute fisica è stata indagata chiedendo ai partecipanti stessi di valutarla come eccellente, molto buona, buona, mediocre o scarsa, e lo stesso procedimento è stato utilizato per quanto riguarda il benessere psicologico.

Messaggio pubblicitario I risultati hanno mostrato differenze di genere nella relazione tra lo stato di salute, i tratti di personalità e la conflittualità nella coppia. 

Le mogli con mariti che avevano una salute scarsa riportavano un maggiore livello di conflitto nella coppia, ma la stessa cosa non succedeva se erano le mogli a avere problemi fisici: in questo caso, non c’era nessuna differenza rispetto alla conflittualità riportata dai mariti.

Per quanto riguarda i tratti di personalità, le mogli di mariti con alti livelli di nevroticismo riportavano maggiori conflitti, mentre le stesse caratteristiche di personalità nelle mogli non spingevano i mariti a riportare una vita coniugale conflittuale.

Inoltre, le mogli di uomini più estroversi riportavano un rapporto più conflittuale rispetto alle mogli di uomini più introversi. Anche se questo può sembrare un risultato contro-intuitivo, ricordiamoci che l’estroversione, come concettualizzata dalla teoria dei big five, comprende dimensioni come l’impulsività e la carenza di autocontrollo; risulta quindi comprensibile che mogli di uomini più impulsivi e meno controllati riportino maggiori conflitti e maggiore difficoltà nella soluzione delle problematiche di coppia.

Infine, le mogli di uomini con maggiori punteggi nella scala Positività risultavano più soddisfatte del loro matrimonio, mentre ancora una volta la personalità delle mogli non sembrava influenzare il giudizio dei mariti rispetto alla propria soddisfazione di coppia.

Sembra quindi che il ruolo più importante per la soddisfazione di coppia sia da attribuire alle caratteristiche dei mariti, almeno considerando diadi con un’età avanzata.

ARGOMENTI CORRELATI:

AMORE & RELAZIONI SENTIMENTALIPERSONALITA’ – TRATTI DI PERSONALITA’

ARTICOLO CONSIGLIATO:

Accordo Prematrimoniale: Controllo o Tutela?

 

 

BIBLIOGRAFIA:

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 4, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2020 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Università e centri di ricerca

Categorie

Messaggio pubblicitario