Scienze Cognitive: La percezione delle distanze spaziali in relazione alla presenza di amici

Ricerca presentata al COGSCI 2013 A Berlino in Scienze Cognitive: lo studio analizza la relazione tra presenza sociale e stima delle distanze spaziali.

ID Articolo: 34223 - Pubblicato il: 12 settembre 2013
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

 

Quale relazione sussiste tra la percezione di distanza affettiva e distanza spaziale?

Sappiamo che in molte culture le relazioni sociali sono definite attraverso l’utilizzo di metafore spaziali (ad esempio il lampante close friends in inglese).

In questo interessante esperimento Justin L. Matthews e Teenie Matlock,  ricercatori della University of California Merced, scoprono come la percezione della lunghezza spaziale di un ponte da attraversare diminuisca quando dall’altra parte del ponte, ad aspettarci, ci sono i nostri amici più “vicini”.

SCARICA IL POSTER

Questo esperimento, presentato in una poster session al 35° Congresso Annuale della Cognitive Science Society (COGSCI 2013), fa parte di un corpus di ricerca di più ampio respiro i cui risultati sono pubblicati nell’articolo:

Understanding the Link Between Spatial Distance and Social Distance

Justin L. Matthews and Teenie Matlock – Cognitive and Information Sciences, University of California, Merced, CA, USA

ABSTRACT:

Why do people use spatial language to describe social relationships? In particular, to what extent do they anchor their thoughts about friendship in terms of space? Three experiments used drawing and estimation tasks to further explore the conceptual structure of social distance using friendship as a manipulation. In all three experiments, participants read short narratives and then drew what they imagined happened during the narrative and estimated passing time. Overall, the results of these exploratory studies suggest that the conceptual structure of friendship is linked to thought about space in terms of path drawing. Results are discussed in light of social distance and intercharacter interaction.

 

BIBLIOGRAFIA:

LEGGI ANCHE:

SCIENZE COGNITIVE – EMBODIED COGNITIONBIAS COGNITIVI 

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 3, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Sono citati nel testo

Università e centri di ricerca

Categorie

Messaggio pubblicitario