Messaggio pubblicitario

Cyberball – Simulazione Virtuale del Rifiuto Sociale (Psicopedia)

Psicopedia: Cyberball. Il gioco virtuale Cyberball è uno strumento che consente di riprodurre il dolore del rifiuto sociale in laboratorio.

ID Articolo: 27797 - Pubblicato il: 15 marzo 2013
Messaggio pubblicitario SFU Presentazioni Settembre 2019
Condividi

 

LE DEFINIZIONI DI PSICOPEDIA

Psicopedia - Immagine: © 2011-2012 State of Mind. Riproduzione riservata

Cyberball è uno strumento che consente di riprodurre il dolore del rifiuto sociale in laboratorio, consiste in un gioco di palla virtuale tra tre giocatori: il partecipante e due giocatori virtuali. Originariamente sviluppato da Kip Williams, Christopher Cheung e Wilma Choi, Cyberball è stato utilizzato dai ricercatori per studiare gli effetti dell’ostracismo. Gli studi hanno monitorato le reazioni dei partecipanti esclusi attraverso le tecniche di mapping cerebrale.

Cyberball è semplice nel design e facile da giocare (è sufficiente fare clic su un altro giocatore per passare la palla). In un primo momento, il gioco agisce normalmente, con il partecipante e i due giocatori virtuali che si passano la palla tra di loro. Ad un certo punto la situazione cambia. I due giocatori virtuali smettono di passare la palla al partecipante e continuano a passarsi la palla tra di loro, come una squadra. Il partecipante è stato escluso dal gioco.

Cyberball potrebbe sembrare uno strumento semplice e banale, in realtà ha reso riproducibile in laboratorio il rifiuto sociale, permettendo agli studiosi di occuparsi di fenomeni come il cyber-bullismo (una minaccia recente che si verifica sul web) e la sofferenza in amore (dovuta a rifiuto del partner).

Il gioco è disponibile gratuitamente online, sul sito di Wikispace (è necessaria l’iscrizione).

Per Approfondire:

 

TUTTE LE DEFINIZIONI DI PSICOPEDIA

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 2, media: 4,50 su 5)
State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi

Articoli che trattano questo argomento

Quanto conta un tocco delicato per non sentirsi esclusi?
Psicologia

Quanto conta un tocco delicato per non sentirsi esclusi?

Uno studio pubblicato recentemente su Scientific Reports da un gruppo di ricercatori dell’ University College di Londra, indaga il diverso impatto di un tocco affettuoso o di uno neutro nel ridurre l’ esclusione sociale.   Tutti i mammiferi presentano il bisogno innato di prossimità, di attaccamento e di appartenenza che

Dolore Sociale & Fisico: Quando il Cuore Ci Prende a Calci
Neuroscienze

Dolore Sociale & Fisico: Quando il Cuore Ci Prende a Calci

di Giuseppina Epifanio, Psicologa  “Chiunque abbia mai amato porta una cicatrice”. Alfred de Musset   Gli studi di neuroimaging mostrano come le regioni cerebrali coinvolte nell’elaborazione del dolore fisico si sovrappongano a quelle legate al dolore sociale. LEGGI GLI ARTICOLI SU: AMORE & RELAZIONI SENTIMENTALI La maggior parte di noi

Messaggio pubblicitario DEFAULT SU NETWORK FORMAZIONE
Messaggio pubblicitario DEFAULT SU NETWORK FORMAZIONE

Si parla di

Diventare Psicoterapeuta

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Categorie