Messaggio pubblicitario Master DA 2020

Amore: Il cuore di chi si ama va allo stesso ritmo

Amore: Uno studio condotto dall’Università della California rivela che il cuore di mariti, mogli e fidanzati ha lo stesso ritmo.

ID Articolo: 26594 - Pubblicato il: 21 febbraio 2013
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

FLASH NEWS

Rassegna Stampa - State of Mind - Il Giornale delle Scienze Psicologiche

Uno studio condotto da ricercatori dell’Università della California rivela che il cuore di mariti, mogli e fidanzati ha lo stesso ritmo.

LEGGI GLI ARTICOLI SU: AMORE & RELAZIONI SENTIMENTALI

Il professore di psicologia Emilio Ferrer responsabile della ricerca ha monitorato 32 coppie in relazioni romantiche. I soggetti volontari venivano fatti sedere a circa un metro di distanza e venivano  agganciati a specifici macchinari che misuravano la pressione, battito cardiaco e ritmo di respirazione.

I risultati mostrano che il battito cardiaco dei membri della stessa coppia era all’unisono, così come il ritmo dell’inspirazione e dell’espirazione dell’aria. I risultati non sono stati replicati  quando i due soggetti monitorati non facevano parte della coppia originaria: i volontari non mostravano sincronizzazione.

 

MONOGRAFIA: LA RELAZIONE DI COPPIA 

La connessione tra due persone va oltre il piano emotivo, ma è fisiologica. Per concludere, come ultimo risultato è stato visto che sono soprattutto le donne ad adeguare la loro respirazione e il loro battito cardiaco a quello dell’uomo e probabilmente la spiegazione di ciò è che hanno più empatia.

LEGGI GLI ARTICOLI SU: AMORE & RELAZIONI SENTIMENTALI 

Abstract

A host of theoretical frameworks suggest associations of physiological signals between two individuals within a romantic relationship. However, few studies have provided empirical evidence of such associations using physiological reactivity from both partners in the dyad. In this study we use measures of respiration and heart rate from romantic partners recorded across three laboratory tasks. We examine the interrelations of each measure between both dyad members using coupled linear oscillators (Boker & Nesselroade, 2002). These models were used to capture oscillations in respiration and heart rate, and to examine interdependence in the physiological signals between both partners. Results show that associations were detectable within all three tasks, with different patterns of coupling within each task. Discussion centers on ways to investigate the synchrony of physiological responses across within relationships, including the promises of and obstacles for doing so.

 

MONOGRAFIA: LA RELAZIONE DI COPPIA 

BIBLIOGRAFIA:

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 2, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2020 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Sono citati nel testo

Università e centri di ricerca

Categorie

Messaggio pubblicitario