Centri Clinici

Stigma – Definizione

Lo stigma consiste in una attribuzione di pregiudizio infondato che ha come conseguenza l’isolamento del malato e l’incurabilità.

ID Articolo: 19063 - Pubblicato il: 24 ottobre 2012
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

 

 

LE DEFINIZIONI DI PSICOPEDIA

Psicopedia - Immagine: © 2011-2012 State of Mind. Riproduzione riservata

La parola stigma, di origine greca, significa marchio, impronta, segno, distintivo.

È utilizzata in diversi ambiti, dalla botanica alla musica. In particolare, gli espetti di salute mentale individuano con questo termine la discriminazione basata sul pregiudizio nei confronti del malato mentale. Di conseguenza per un malato mentale subire lo stigma significa vivere ogni giorno nell’esclusione, nel rifiuto, nella vergogna e nella solitudine.

Il pregiudizio nei confronti dei malati mentali si sviluppa in contesti in cui le informazioni sono accettate in maniera apparente e superficiale, e portano, di conseguenza, all’attuarsi di pregiudizi ed emarginazione nei confronti delle persone malate. Alla base si genera una mancanza di riconoscimento della sofferenza derivante dalla malattia mentale e una attribuzione di stabile invalidità nei confronti di queste persone, che se adeguatamente considerate e curate potrebbero recuperare parte delle proprie capacità sociali e intellettive.

Lo stigma consiste in una attribuzione di pregiudizio infondato che ha come conseguenza l’isolamento del malato e l’incurabilità. Se si considerasse il malato mentale come un comune malato colpito da una particolare sintomatologia allora si accetterebbe il concetto di cura e di soccorso. Solo se si intervenisse in questo modo sarebbe possibile aiutare il malato mentale ad affrontare adeguatamente la propria sofferenza, consentendogli di andare oltre la solitudine perché possibile trovare aiuto nella cura.

Stigma

STIGMA – Illustrazione di Lorenzo Recanatini – Alpes Editore

 

TUTTE LE DEFINIZIONI DI PSICOPEDIA

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 4, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi

Articoli che trattano questo argomento

La clinica e l’economia comportamentale verso un obiettivo comune: la prevenzione del suicidio
Psicologia

La clinica e l’economia comportamentale verso un obiettivo comune: la prevenzione del suicidio

La prevenzione del suicidio ha dinanzi a sé innumerevoli ostacoli, come la scarsa tendenza alla ricerca di un trattamento e la discutibile accuratezza dei metodi di auto-rivelazione (King et al., 2015).   Al fine di poter superare le suddette problematiche, l’utilizzo di strategie e tecniche proprie dell’economia comportamentale potrebbe rappresentare

Sexting e revenge porn: quando ad essere colpevolizzata è la vittima
Psicologia

Sexting e revenge porn: quando ad essere colpevolizzata è la vittima

Uno studio di Scott e Gavin del 2018 ha indagato la percezione di responsabilità attribuita alla vittima di revenge porn che ha precedentemente praticato il sexting, da parte di altre persone non direttamente coinvolte.   Il sexting può essere definito come la trasmissione tramite mezzi elettronici di immagini o video

I giovani e la ricerca di sostegno psicologico: quali sono i principali ostacoli?
Psicologia

I giovani e la ricerca di sostegno psicologico: quali sono i principali ostacoli?

Lo studio preso in esame ha esaminato l’impatto dello stigma personale, lo stigma percepito e l’auto-stigma, sullo stigma del trattamento nella popolazione universitaria e quindi gli ostacoli alla ricerca di sostegno psicologico.   Gli studenti universitari costituiscono una parte della popolazione caratterizzata da specifici fattori di rischio rispetto alla salute

Essere una donna infertile nel XXI secolo: vissuti psicologici e stigma sociale
Attualità Psicologia

Essere una donna infertile nel XXI secolo: vissuti psicologici e stigma sociale

I vissuti di inadeguatezza, incompletezza, impotenza e perdita di speranza e la comparsa di ansia, depressione e pensieri suicidari spingono le donne infertili in una crisi che invade la sfera personale e relazionale e che deve fare i conti con un evidente stigma sociale.   I tempi sono cambiati: i

Covid-stigmatizzati
Attualità Psicologia

Covid-stigmatizzati

La paura del contagio, che la società sta vivendo in seguito alla pandemia da Covid-19, crea terreno fertile per la stigmatizzazione di persone o gruppi sociali.   Si delinea così un’altra paura: la paura di essere l’oggetto dello stigma. Questo spiega perché risulta così complesso comunicare la propria positività al

Pregiudizi, misinformazione e xenofobia ai tempi del COVID-19
Attualità Psicologia

Pregiudizi, misinformazione e xenofobia ai tempi del COVID-19

Le riviste accademiche, oltre a promuovere conoscenze, giocano un ruolo cruciale nel controllo della situazione Covid-19: le informazioni possono influenzare il nostro cervello come può farlo un virus.   Il COVID-19 è una malattia causata dal 2019-nCov, ufficialmente chiamato SARS-CoV-2, che può presentarsi secondo diversi gradi di gravità (Yang et

Alzheimer e Demenze: oltre la stigmatizzazione
Psicologia

Alzheimer e Demenze: oltre la stigmatizzazione

La stigmatizzazione delle persone con demenza ha importanti conseguenze su credenze, emozioni e comportamenti delle famiglie e dei loro cari, in particolare nei primi stadi della malattia.   Il termine ‘demente’ deriva dal latino e significa privo di mente, pazzo, folle, insensato, irragionevole. Il termine ha un valore semantico dal

Stigma e malattia mentale: medici e psicologi ne sono immuni?
Psichiatria Psicologia

Stigma e malattia mentale: medici e psicologi ne sono immuni?

Una prospettiva biogenetica come spiegazione del disturbo mentale aumenterebbe la distanza sociale percepita e i livelli di stigma anche nei professionisti.   Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità sono circa 450 milioni le persone nel mondo a soffrire di disturbi mentali o del comportamento. Il più rappresentativo dei disturbi psichiatrici è

Attivismo politico: un possibile fattore di protezione per la salute mentale di studenti universitari afroamericani e latinoamericani?
Psicologia

Attivismo politico: un possibile fattore di protezione per la salute mentale di studenti universitari afroamericani e latinoamericani?

Quando uno studente afroamericano o latinoamericano subisce molte microaggressioni razziali, l’attivismo politico può avere effetti sulla sua salute mentale aiutandolo a sentirsi meno stressato, ansioso o depresso?    Le conseguenze del razzismo sono purtroppo tristemente note e sempre maggiore importanza viene data a comprendere quali elementi portano gli individui a

Un videogioco online per ridurre il pregiudizio etnico
Attualità Psicologia

Un videogioco online per ridurre il pregiudizio etnico

La discussione relativa al pregiudizio etnico è più che mai accesa in questi giorni. Fin dagli anni ’50, la psicologia sociale si è occupata di definire che cosa siano gli stereotipi e i pregiudizi e di comprendere come essi si formano.   Gli psicologi sociali hanno anche indagato se e

Messaggio pubblicitario

Si parla di

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Categorie

Messaggio pubblicitario