Centri Clinici

La Marsupioterapia ha effetti positivi sullo sviluppo cerebrale

Marsupioterapia: una ricerca recente mostra effetti positivi sullo sviluppo cerebrale nei bambini nati prematuri.

ID Articolo: 16506 - Pubblicato il: 04 ottobre 2012
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

FLASH NEWS 

Rassegna Stampa - State of Mind - Il Giornale delle Scienze Psicologiche

Marsupioterapia: una ricerca recente mostra effetti positivi sullo sviluppo cerebrale nei bambini nati prematuri.

 

LEGGI GLI ARTICOLI SU: GRAVIDANZA & GENITORIALITA’

La Marsupioterapia, grazie alla quale i neonati possono godere del contatto pelle-a-pelle con mamme e papà, ha effetti positivi duraturi sullo sviluppo del loro cervello; tanto che il loro funzionamento cerebrale in adolescenza risulta migliore rispetto a quello dei neonati prematuri che sono stati posti in incubatrici. 

Precedenti ricerche, infatti, hanno dimostrato che i bambini nati prima della 33a settimana di gravidanza hanno maggiori problemi cognitivi e comportamentali durante l’infanzia e l’adolescenza rispetto ai coetanei nati a termine. I ricercatori della canadese Université Laval hanno confrontato le funzioni cerebrali di 18 neonati prematuri tenuti in incubatrice, con 21 posti in marsupioterapia per una media di 29 giorni e 9 neonati a termine.

Messaggio pubblicitario Per valutare le funzioni cerebrali dei bambini – che adesso hanno 15 anni – i ricercatori hanno utilizzato la Stimolazione Magnetica Transcranica (TMS). Con questa tecnica non invasiva e indolore è possibile attivare le cellule cerebrali in aree mirate, come la corteccia motoria primaria che controlla i muscoli. Misurando le risposte muscolari alla stimolazione, i ricercatori sono stati in grado di valutare le funzioni cerebrali, come il livello di eccitabilità e di inibizione del cervello, la sincronizzazione cellulare, la velocità di conduzione nervosa, e il coordinamento tra i due emisferi cerebrali.

ALTRI ARTICOLI SU: BAMBINI

I risultati delle rilevazioni indicano che tutte le funzioni cerebrali del gruppo di adolescenti in Marsupioterapia erano paragonabili a quelli dei bambini nati a termine.

I valori dei bambini che da prematuri sono stati posti in incubatrice, invece, si discostavano significativamente da quelli degli altri due gruppi.

“Grazie alla Marsupioterapia  i neonati possono beneficiare della stimolazione del sistema nervoso – il suono del cuore del genitore e il calore del corpo – nel corso di un periodo critico per lo sviluppo di connessioni neurali tra gli emisferi cerebrali”, spiega Cyril Schneider. Anche i neonati in incubatrice ricevono un sacco di stimoli, ma spesso la stimolazione è troppo intensa e stressante per la capacità del cervello di un neonato prematuro. La Marsupioterapia, invece, riproduce le condizioni naturali dell’ambiente intrauterino in cui i bambini si sarebbero sviluppati se non fossero nati prematuramente. Questi effetti benefici sul cervello sono evidenti fino all’adolescenza e forse anche oltre. 

 

 

BIBLIOGRAFIA:

 

APPROFONDIMENTO: 

VOTA L'ARTICOLO
(Nessun voto)
State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Sono citati nel testo

Categorie

Messaggio pubblicitario