La foto del profilo su Facebook: le differenze tra diverse culture.

Per milioni di utenti, la foto profilo di Facebook sembra essere una questione rilevante, ma il fattore culturale sembra avere un peso.

ID Articolo: 10233 - Pubblicato il: 04 giugno 2012
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

– Rassegna Stampa – 

Rassegna Stampa - State of Mind - Il Giornale delle Scienze PsicologichePer milioni di utenti la foto profilo dei social network, in particolare di Facebook, sembra essere una questione rilevante: si tratta della prima impressione che possiamo suscitare negli altri e in qualche modo siamo perfettamente consci di quali caratteristiche sono chiaramente visibili e di quali invece sono  nascoste scegliendo una foto piuttosto che un’altra. 

Anche il fattore culturale però sembra avere un peso. Secondo un nuovo studio pubblicato su International Journal of Psychology vi sarebbero differenze crossculturali nella scelta delle foto del profilo di Facebook: gli utenti occidentali (culture individualiste, americani in questa ricerca) tendono a preferire immagini in primo piano che si focalizzano sul viso del singolo individuo rispetto agli utenti orientali (culture collettivistiche – taiwanesi in questa ricerca) le cui foto di profilo includono maggiori caratteristiche del contesto, cioè del background che sta attorno alla persona ritratta nella foto.

Questo risultato relativo alle modalità di autopresentazione virtuale è in linea con precedenti filoni di evidenze empiriche che sottolineano come nell’ambito di svariati processi cognitivi – quali per esempio i processi di inferenza emotiva- il contesto assuma un valore assai differente per le culture individualiste e per quelle collettivistiche. 

Un aspetto ulteriormente intrigante sarebbe indagare sistematicamente le modalità di autopresentazione sui social network di individui biculturali, per esempio studenti asiatici che frequentano università americane: cosa potremmo aspettarci che accada in questi casi?

 

 

BIBLIOGRAFIA:  

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 2, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2019 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario