Disidratazione, tono dell’umore e funzioni cognitive: gli effetti su uomini e donne.

Anche una lieve disidratazione può impattare significativamente sul tono dell’umore e sulle funzioni cognitive.

ID Articolo: 6458 - Pubblicato il: 02 marzo 2012
Messaggio pubblicitario SFU Magistrale
Condividi

-Rassegna Stampa – 

La disidratazione influenza l’umore delle donne e la funzionalità cognitiva negli uomini.

Rassegna Stampa - State of Mind - Il Giornale delle Scienze PsicologicheDue recenti studi svolti presso lo University of Connecticut’s Human Performance Laboratory hanno scoperto che la disidratazione influenza non solo il corpo ma anche la mente. Anche una lieve disidratazione, definita come la perdita dell’1,5% del normale volume di acqua presente nel nostro corpo, può impattare significativamente sul tono dell’umore e sulle funzioni cognitive.

I ricercatori hanno coinvolto nei due studi 25 uomini e 26 donne in salute (né atleti agonisti, né sedentari) per tre volte nell’arco di tre mesi. Una lieve disdratazione veniva indotta ai soggetti somministrando diuretici, chiedendo loro di non assumere liquidi e di camminare su un tapis-roulant per 40 minuti; immediatamente a seguito di ciò i ricercatori valutavano diversi aspetti mediante una batteria di test cognitivi: vigilanza, concentrazione, tempo di reazione, memoria di lavoro, ragionamento e tono dell’umore.

Dal confronto con una condizione di adeguata idratazione, è emerso che negli uomini la disidratazione determina difficoltà nei task di memoria di lavoro e nel livello di vigilanza; nelle donne invece la disidratazione causa una lieve riduzione nelle capacità cognitive, ma un significativo aumento di affaticamento, tensione e ansia. Questi cambiamenti in termini di umore a seguito delle deidratazione si sono verificati in modo rilevante nelle donne, ma non negli uomini.
I ricercatori sono ancora incerti rispetto alla spiegazione di questo effetto differenziale della disidratazione sulla mente e sull’umore negli uomini e nelle donne, ma nel frattempo suggeriscono di bere molta acqua e non solo per ragioni prettamente somatiche!

 

 

BIBLIOGRAFIA:

  • Armstrong, L.E., Ganio, M.S., Casa, D.J., Lee, E.C., McDermott, B.P., Klau, J.F., Jimenez, L., Le Bellego, L., Chevillotte, E., Lieberman, H.R. (2012). Mild dehydration affects mood in healthy young women. Journal of Nutrition, vol. 142 no. 2, 382-388, February 1, 2012.
  • Ganio, M.S., Armstrong, L.E., Casa, D.J., McDermott, B.P., Lee, E.C., Yamamoto, L.M., Marzano, S., Lopez, R.M., Jimenez, L., Le Bellego, L., Chevillotte, E., and Lieberman, H.R. (2011) Mild dehydration impairs cognitive performance and mood of men. British Journal of Nutrition 106(10),1535-1543, 2011.
VOTA L'ARTICOLO
(voti: 4, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2020 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Categorie

Messaggio pubblicitario