Messaggio pubblicitario Master DA 2020

Disturbo di dismorfismo corporeo o Dismorfofobia

Dismorfofobia: quando una persona mostra preoccupazione per un difetto fisico che può essere presunto o reale e ciò causa grande sofferenza.

ID Articolo: 6612 - Pubblicato il: 06 marzo 2012
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

 

Psicopedia - Immagine: © 2011-2012 State of Mind. Riproduzione riservataLa Dismorfofobia identifica una condizione in cui una persona mostra preoccupazione per un difetto fisico che può essere presunto o reale, in quest’ultimo caso l’importanza data al difetto è di gran lunga eccessiva. Le lamentele possono riguardare qualsiasi parte del corpo, le più frequenti sono:

  • pelle
  • peli e capelli
  • naso e occhi
  • gambe e ginocchia
  • mammelle e capezzoli
  • pancia, labbra, struttura corporea e volto
  • organi genitali, guance, denti ed orecchie
  • mani, dita, braccia e gomiti
  • natiche e piedi
  • spalle, collo e sopracciglia 

La persona può preoccuparsi di un unico difetto fisico o riportare preoccupazione per più parti del corpo contemporaneamente. L’esordio può avvenire fra i 10 e i 20 anni, è solitamente graduale e può diventare cronico se non trattato. Lo stato di disagio provato può essere profondo ed intenso, associato a grandi difficoltà nel controllare le preoccupazioni per il difetto, tanto che i pensieri relativi possono occupare gran parte della giornata. In questa condizione di forte disagio spesso il funzionamento sociale della persona risulta compromesso in tutte o quasi le sfere della sua vita.

 

 

BIBLIOGRAFIA: 

  • American Psychiatric Assaciation. Diagnostic and Statisticai Manual of Mental Disorders. 4th ed. Washington, DC: American Psychiatric Association, 1995.
VOTA L'ARTICOLO
(voti: 3, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2020 Riproduzione riservata.
Condividi

Articoli che trattano questo argomento

Quando lo sport si trasforma in dipendenza
Psicologia

Quando lo sport si trasforma in dipendenza

Negli ultimi anni si riflette molto sull’incidenza che lo sport ha nella vita di una persona. L’attività fisica è solitamente connessa positivamente con salute e benessere; tuttavia, in alcuni casi lo sport può dar vita a una vera e propria dipendenza Virgilia Crescenzi – OPEN SCHOOL, Studi Cognitivi San Benedetto

La sottile linea di confine tra alimentazione sana e patologica
Psicologia

La sottile linea di confine tra alimentazione sana e patologica

Nell’attuale “società del benessere” in cui predomina l’abbondanza di cibo, sempre più attenzione è posta al nutrirsi in maniera consapevole ed equilibrata. Ma esiste una sottile linea di demarcazione tra alimentazione salutare e patologia, come nel caso dell’ortoressia e della vigoressia.   Il cibo, fin dall’antichità, ha ricoperto un ruolo

Body Dismorphic Disorder: quando la bassa autostima non è che la punta dell’iceberg
Psicologia

Body Dismorphic Disorder: quando la bassa autostima non è che la punta dell’iceberg

Uno studio pubblicato di recente su Psychiatry Research (Grant et al., 2019) ha cercato di indagare la prevalenza del Body Dismorphic Disorder (BDD) e le conseguenze di tale condizione sulla salute fisica e mentale degli individui.   Il BDD è caratterizzato da una forte preoccupazione da parte della persona per

La psicoterapia cognitivo-comportamentale dei Disturbi Alimentari maschili: una riflessione sul trattamento della preoccupazione per la forma del corpo nell’uomo
Psicoterapia

La psicoterapia cognitivo-comportamentale dei Disturbi Alimentari maschili: una riflessione sul trattamento della preoccupazione per la forma del corpo nell’uomo

Il modello transdiagnostico dei disturbi alimentari si è rivelato come probabilmente valido per i pazienti maschi, tuttavia potrebbe risultare utile all’interno dei protocolli terapeutici tener conto delle differenze di genere riguardanti la percezione dell’immagine corporea.   Introduzione Numerosi dati provenienti dalla ricerca hanno mostrato come la Terapia Cognitivo Comportamentale Migliorata

Il comportamento alimentare negli atleti: tra normalità e patologia
Psicologia

Il comportamento alimentare negli atleti: tra normalità e patologia

Nel mondo degli sportivi talvolta lo schema alimentare viene applicato in modo disfunzionale e inflessibile per ottenere, in ottica perfezionistica, un’ottima performance oppure per mantenere un’immagine corporea perfetta. I disturbi alimentari negli sportivi (in particolare si intende anoressia e bulimia) sono problematiche che spesso vengono confuse con atteggiamenti di coerenza con

Lo sport nel bene e nel male: il diffondersi della vigoressia
Psicologia

Lo sport nel bene e nel male: il diffondersi della vigoressia

La vigoressia o bigoressia (dall’aggettivo inglese big) o dismorfia muscolare, una sorta di dipendenza patologica dall’esercizio fisico, si verifica nel momento in cui si pratica sport superando i limiti normalmente posti dallo sforzo, dalla noia e dalla stanchezza (Velea, 2016). Questa dipendenza nasce da una preoccupazione ossessiva per l’aspetto fisico

Disturbo di Dismorfismo Corporeo: Assessment, Diagnosi e Trattamento (2015) – Recensione
Psicoterapia

Disturbo di Dismorfismo Corporeo: Assessment, Diagnosi e Trattamento (2015) – Recensione

Dismorfofobia o Disturbo di dismorfismo corporeo: mettiamo che ogni mattina, prima di uscire di casa, dovessimo fare i conti con uno specchio che riflette un’immagine di noi inaccettabile. Puntualmente ogni giorno, da anni, in ogni riflesso, in ogni sguardo altrui, il nostro pensiero va subito a quel difetto.   Il disturbo

Crisi della maschilità e ruolo del corpo: uno sguardo sociologico sulla vigoressia
Attualità Psicologia

Crisi della maschilità e ruolo del corpo: uno sguardo sociologico sulla vigoressia

Milvia Spinetta e Andrea Passoni – OPEN SCHOOL Psicoterapia Cognitiva e Ricerca, Milano La vigoressia, ovvero l’ossessione nei confronti del proprio corpo e dei muscoli, porta la persona a trascorrere gran parte della propria giornata in palestra per costruire e accumulare i muscoli, avendo così l’idea di meglio definire la propria

Davanti allo specchio: il disturbo di dismorfismo corporeo
Psichiatria Psicologia

Davanti allo specchio: il disturbo di dismorfismo corporeo

Il Disturbo di Dismorfismo Corporeo è grave, la sua diffusione è sottovalutata e i pazienti chiedono aiuto a specialisti diversi da quelli che si occupano di salute mentale. Il disturbo è stato studiato in modo continuo e sistematico solo negli ultimi due decenni.  Il Disturbo di Dismorfismo Corporeo è grave,

Psicologia della bellezza: psicopatologia, apparenza e contemporaneità
Attualità Psicologia

Psicologia della bellezza: psicopatologia, apparenza e contemporaneità

Feliciana Pace Accanto ad una richiesta di un intervento estetico, è possibile che si celino dei disturbi di carattere psicopatologico. Recenti studi (Persichetti, Russo, Tambone, 2012) segnalano la presenza, in reparti di dermatologia e di chirurgia estetica, di una percentuale dal 5% al 33% di persone che presentano un disturbo

Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Categorie

Messaggio pubblicitario