Messaggio pubblicitario Master DA 2020

La vescica piena influenza le vostre decisioni?

ID Articolo: 2728 - Pubblicato il: 10 novembre 2011
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

Toilette - Vescica Piena - © piai - Fotolia.com - Se la vostra risposta fosse positiva, allora concordate su quanto ottenuto nella seguente ricerca in cui si dimostra che l’urgente bisogno di urinare può farvi prendere decisioni migliori in certi campi, e peggiori in altri.

Questo è il risultato di uno studio nato per indagare se esista una relazione tra la necessità di autocontrollo, imposta dalla vescica piena, e lo sviluppo di un maggiore autocontrollo anche in altre sfere della vita.

Tutti gli stimoli primari come la fame, la sete, il desiderio sessuale, una volta attivati tendono a innescare il desiderio di poter ricevere anche altre gratificazioni. Sono stati realizzati degli esperimenti per verificare l’ipotesi che i segnali inibitori non sono dominio-specifici, ma possono essere estesi a settori non correlati, aventi come conseguenza un maggiore controllo degli impulsi nel dominio comportamentale.

Da qui la domanda: se si frenasse, controllasse, uno di questi istinti primari si riuscirebbe a frenare anche gli altri non immediatamente urgenti? A quanto pare è proprio così: l’autocontrollo esercitato necessariamente quando ci troviamo nella spiacevole situazione di dover andare alla toilette, ma non possiamo farlo, si applica anche ad altri campi.

In un esperimento Tuk e colleghi (2011) hanno chiesto ad alcuni partecipanti di bere cinque bicchieri d’acqua, per un totale di 750 ml, due terzi di litro, e a un altro gruppo di bere solo piccoli sorsi da cinque bicchieri diversi. Dopo circa 40 minuti i ricercatori hanno verificato il livello di autocontrollo dei partecipanti su tutt’altra materia, chiedendo loro di scegliere tra opzioni alternative, come ad esempio ricevere una una ricompensa piccola ma immediata o una ricompensa più consistente ma a distanza di tempo o denominare colori (Stroop Task) . Chi aveva bevuto molto, e quindi aveva la vescica piena, sceglieva più spesso l’opzione più redditizia, che implicava però la necessità di aspettare più a lungo, rispetto a coloro che avevano bevuto solo qualche sorso. D’altra parte questi ultimi, riuscivano meglio nell’effetto Stroop. Quindi, chi aveva un impellente bisogno di liberare la vescica era in grado di effettuare scelte pianificate e redditizie, rispetto a chi riusciva meglio in prestazioni semplici che richiedevano una maggiore concentrazione.

“Con la vescica piena si prendono decisioni migliori“, quindi bevete una bottiglia d’acqua prima di fare grossi acquisti o scelte importanti.

 

BIBLIOGRAFIA:

 

 

STATE of MIND è appena nato, aiutaci a migliorare il sito, LASCIA LA TUA OPINIONE!

VOTA L'ARTICOLO
(Nessun voto)
State of Mind © 2011-2020 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Messaggio pubblicitario