Binge Eating Disorder: Disturbo da Alimentazione Incontrollata – Psicopedia

Il Disturbo da Alimentazione Incontrollata è un disturbo alimentare con una causa psicologica (psicogeno), spesso correlato a sovrappeso e obesità

ID Articolo: 104369 - Pubblicato il: 18 novembre 2014
Binge Eating Disorder: Disturbo da Alimentazione Incontrollata – Psicopedia
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

LE DEFINIZIONI DI PSICOPEDIA

Psicopedia - Immagine: © 2011-2012 State of Mind. Riproduzione riservata

Il Disturbo da Alimentazione Incontrollata è un disturbo alimentare con una causa psicologica (psicogeno), spesso correlato a sovrappeso e obesità.

Caratteristiche del Disturbo da Alimentazione Incontrollata

La differenza essenziale tra il Disturbo da Alimentazione Incontrollata e la Bulimia è la mancanza, nel primo caso, di contromisure dopo le abbuffate: per esempio non ci sono comportamenti di compensazione come l’eccessivo esercizio fisico, il digiuno o il vomito.

Il Disturbo da Alimentazione Incontrollata è un disturbo alimentare con una causa psicologica (psicogeno), spesso correlato a sovrappeso e obesità. Questo però non significa che tutte le persone che sono in sovrappeso soffrono di Disturbo da Alimentazione Incontrollata. È altrettanto vero che il Disturbo da Alimentazione Incontrollata può presentarsi anche in persone normopeso.

Tra i disturbi alimentari con origine psicogena il Disturbo da Alimentazione Incontrollata è quello meno studiato. Non c’è ancora una definizione universalmente accettata dei criteri diagnostici.

Caratteristiche del Disturbo da Alimentazione Incontrollata:

•    Frequenti attacchi di fame vorace, che porta a consumare grandi quantità di cibo

•    Comportamento alimentare disturbato tra un’abbuffata e l’altra

•    Pasti irregolari

•    Iniziare e smettere frequentemente diete

•    Scarsa consapevolezza del senso di fame e del senso di sazietà

•    Poco movimento fisico e poca attività sportiva

•    Preferenza per interessi sedentari nel tempo libero come la televisione e i giochi al computer

•    Repressione delle emozioni (noia, rabbia, tristezza, felicità)

Messaggio pubblicitario Possibili Indicatori Diagnostici:

•    Ricorrenti episodi di fame vorace (almeno due volte alla settimana per sei mesi). Questi episodi sono percepiti dalla persona come compulsivi e non controllabili. Le persone con attacchi di fame divorano enormi quantità di cibo in un periodo di tempo relativamente breve. In seguito la loro sicurezza di sé, già danneggiata, viene tormentata da senso di colpa, depressione e autoaccusa.

•    Le abbuffate sono caratterizzate da almeno 3 dei seguenti sintomi:

1.    Mangiare in modo troppo veloce, ingozzandosi

2.    Mangiare fino a sentirsi troppo pieni

3.    Mangiare grandi quantità di cibo senza sentire fisicamente fame

4.    Mangiare da soli per la vergogna

5.    Dopo aver mangiato, emozione di disgusto, umore depresso e senso di colpa

•    Il cibo che viene consumato durante le abbuffate viene trattenuto in corpo, senza fare niente per espellere le calorie o consumarle con l’esercizio fisico.

Le conseguenze fisiche dannose in caso di obesità (BMI>30) comprendono disturbi cardiaci e circolatori (alta pressione sanguigna, ictus, attacchi cardiaci), dolori articolari, lesioni alla colonna vertebrale, diabete mellito. Alcuni farmaci, per esempio quelli per la pressione alta o gli antidepressivi, rendono molto difficile perdere peso. Quando si desidera perdere peso si deve consultare uno specialista.

Le conseguenze psicologiche comprendono rassegnazione, mancanza di energia, depressione, odio per il proprio corpo, evitamento degli specchi, problemi nel definire i propri limiti. Inoltre, possono essere coinvolti anche abuso di alcool, attacchi d’ansia, odio per se stessi, e pulizia e lavaggi compulsivi.

Lo sapevi?

•    Le persone con Disturbo da Alimentazione Incontrollata hanno iniziato molte diete. In totale, circa il 75% delle donne ha già provato a fare una dieta

•    2 persone in sovrappeso su 3 hanno raggiunto il loro peso iniziale dopo sette mesi di dieta prescritta dal proprio medico

 

ARTICOLO CONSIGLIATO:

Disturbo da Alimentazione Incontrollata: la storia di Carmela

TUTTE LE DEFINIZIONI DI PSICOPEDIA

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 2, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi

Articoli che trattano questo argomento

Credenze metacognitive nel Binge Eating – PARTECIPA ALLA RICERCA
Psicoterapia

Credenze metacognitive nel Binge Eating – PARTECIPA ALLA RICERCA

Partecipa allo studio sul valore che attribuiamo alla metacognizione sul cibo. Questo permetterà una migliore comprensione dei pensieri sui nostri pensieri relativi al cibo e di sviluppare interventi adeguati per le persone la cui metacognizione ha un impatto significativamente negativo sulla loro vita.    Gentile partecipante, stiamo conducendo una ricerca

Binge drinking e binge eating: esiste una relazione tra assunzione eccessiva di alcol e di cibo?
Psicologia

Binge drinking e binge eating: esiste una relazione tra assunzione eccessiva di alcol e di cibo?

Capita spesso nel settore psicologico di sentir parlare di binge eating e di binge drinking, ma la relazione tra i due viene considerata piuttosto raramente.   L’eccessivo consumo di alcol e l’abbuffata sono due comportamenti disfunzionali che possono tradursi rispettivamente nel disturbo da uso di alcol e nei disturbi alimentari

Il controllo e i Disturbi Alimentari
Psicologia Psicoterapia

Il controllo e i Disturbi Alimentari

Il controllo è una funzione estremamente utile per l’essere umano. Tutti gli individui possiedono un livello di controllo che può essere più o meno elevato, oscillando tra il polo del discontrollo emotivo e/o comportamentale e il polo dell’iper-controllo: ciò che risulta importante è muoversi tra la mediana di questo continuum

Quando le emozioni diventano cibo. Psicoterapia cognitiva del binge eating disorder (2007) di Vinai e Todisco – Recensione del libro
Psicologia Psicoterapia

Quando le emozioni diventano cibo. Psicoterapia cognitiva del binge eating disorder (2007) di Vinai e Todisco – Recensione del libro

Il libro Quando le emozioni diventano cibo introduce e approfondisce clinicamente il Binge Eating Disorder, un disturbo dell’alimentazione caratterizzato da episodi ricorrenti di abbuffata, senza l’uso regolatore degli inappropriati comportamenti compensatori caratteristici della bulimia nervosa (DSM-IV).   Le abbuffate sono momenti in cui il soggetto percepisce un senso di perdita di

Condotte di eliminazione e disturbi dell’alimentazione
Psichiatria Psicologia

Condotte di eliminazione e disturbi dell’alimentazione

Le condotte di eliminazione tipiche sono: il vomito, l’abuso di lassativi e diuretici o utilizzo di altri farmaci come gli estratti tiroidei e anoressizzanti, tra cui anfetamine.   In tale definizione vengono esclusi comportamenti come il digiuno e l’intensa attività fisica che vengono definite come condotte non di eliminazione. Definizione

L’impatto del Covid-19 sui disturbi del comportamento alimentare e sull’obesità
Attualità Psicologia

L’impatto del Covid-19 sui disturbi del comportamento alimentare e sull’obesità

Durante la pandemia da COVID-19 l’attenzione e la cura generalmente riservate a varie sintomatologie sono passate in secondo piano, per lasciare spazio all’assistenza delle persone colpite dal virus. Eleonora Poli – OPEN SCHOOL Psicoterapia Cognitiva e Ricerca Mestre   Reparti e strutture ospedaliere precedentemente dedicati a diagnosi e trattamento di

La Chirurgia Bariatrica funziona? Indagine con follow-up sugli effetti nel tempo dell’intervento di chirurgia bariatrica
Psicologia

La Chirurgia Bariatrica funziona? Indagine con follow-up sugli effetti nel tempo dell’intervento di chirurgia bariatrica

L’articolo, nella prima parte, illustra le caratteristiche e il trattamento dell’obesità, con particolare riferimento al Binge Eating Disorder, al ruolo della famiglia e al vissuto durante la pandemia. Successivamente, si descrive una ricerca condotta su 102 persone sottoposte ad intervento di sleeve gastrectomy mirante a verificarne i risultati nel tempo.

Food addiction: analogie e differenze tra i disturbi da addiction e gli episodi di binge-eating
Psichiatria Psicologia

Food addiction: analogie e differenze tra i disturbi da addiction e gli episodi  di binge-eating

L’espressione food addiction ha raggiunto negli ultimi anni una significativa diffusione mediatica, generando una conseguente proliferazione di dibattiti nella comunità scientifica circa la validità e l’utilità clinica di tale dicitura e concettualizzazione.    Nonostante siano evidenti e dimostrabili analogie tra gli episodi di binge-eating e la fenomenologia dei disturbi da

Il secretive eating e il binge eating disorder
Psicologia

Il secretive eating e il binge eating disorder

Il Binge Eating Disorder (BED) è il disturbo alimentare che si riscontra più frequentemente (Hudson, Hiripi, Pope, & Kessler, 2007) ed è associato a gravi conseguenze sulla salute di chi ne è affetto e ad una compromissione della qualità di vita (Grilo, White, & Masheb, 2009). Elisa Petetta – OPEN

La gestione delle problematiche alimentari: “Il rapporto con il cibo durante le festività: come regolare abbuffate e restrizioni” – Report e video dell’evento tenuto dal CIPda Milano
Psichiatria Psicologia Psicoterapia

La gestione delle problematiche alimentari: “Il rapporto con il cibo durante le festività: come regolare abbuffate e restrizioni” – Report e video dell’evento tenuto dal CIPda Milano

Si propongono il report ed il video del webinar organizzato dal CIPda Milano il 19 dicembre 2020 incentrato sui Disturbi Alimentari e le festività, dal titolo Il rapporto con il cibo durante le festività: come regolare abbuffate e restrizioni.   Report del webinar mensile tenuto dall’équipe multidisciplinare del Centro Disturbi dell’Alimentazione

Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Categorie

Messaggio pubblicitario