inTherapy

Le Basi Biologiche delle Malattie Neuropsichiatriche

Studiare le reti di connessioni nel cervello ha permesso di ottenere una migliore comprensione delle basi biologiche delle malattie neuropsichiatriche.

ID Articolo: 31552 - Pubblicato il: 10 giugno 2013
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

FLASH NEWS

Rassegna Stampa - State of Mind - Il Giornale delle Scienze Psicologiche

Malattie Neuropsichiatriche – Studiare le reti di connessioni nel cervello delle persone affette da schizofrenia, malattia bipolare o depressione ha permesso a un team di ricercatori della Western University, di ottenere una migliore comprensione delle basi biologiche di queste malattie importanti.

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: NEUROPSICOLOGIA

Rassegna Stampa - State of Mind - Il Giornale delle Scienze Psicologiche

Articolo Consigliato: Le Basi Neurobiologiche del Protocollo EMDR nella Cura del Trauma Psichico

I ricercatori hanno dimostrato che diverse reti neurali sono interrotte in diverse patologie psichiatriche. Questi risultati sono stati presentati al 2013 Canadian Neuroscience Meeting.
In precedenza, i ricercatori avevano tentato di utilizzare approcci genetici per cercare di spiegare le basi biologiche delle malattie neuropsichiatriche, ma la genetica può spiegare solo una piccola percentuale di casi.

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: GENETICA & PSICHE

Oggi i ricercatori hanno iniziato a utilizzare nuove tecniche di imaging per studiare le connessioni nel cervello dei pazienti, e questo approccio sta rivelando importanti differenze tra i pazienti affetti da schizofrenia, disturbo bipolare e depressione, e le persone non colpite da questi disturbi.

Schizofrenia e disturbo bipolare sono malattie tipicamente umane.

Messaggio pubblicitario Anche se esistono alcuni modelli animali di queste malattie, gli animali non sperimentano queste malattie come facciamo noi, dal momento che mancano loro le nostre capacità linguistiche e la capacità di rappresentare i sentimenti e le idee, propri e altrui, nel tempo. Queste capacità specificamente umane sono codificate in reti neurali specificamente umane.

 

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: LINGUAGGIO E COMUNICAZIONE

La sfida del nostro tempo è quello di trovare i percorsi comuni finali di questi disturbi” ha detto Williamson, ricercatore a capo dello studio.

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: NEUROPSICOLOGIA

BIBLIOGRAFIA:

 

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 3, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Si parla di

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Categorie

Messaggio pubblicitario