Centri Clinici

Vedere la Felicità in Espressioni Ambigue Riduce l’ Aggressività

Aggressivita' : I soggetti che pensavano che i volti ambigui esprimevano gioia e non rabbia riportavano in misura minore pensieri di aggressività.

ID Articolo: 30198 - Pubblicato il: 08 maggio 2013
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

FLASH NEWS

Rassegna Stampa - State of Mind - Il Giornale delle Scienze Psicologiche

I soggetti che erano stati indotti a pensare che i volti ambigui esprimevano gioia e non rabbia riportavano in misura minore pensieri di aggressività, e nei giorni successivi una minore incidenza di comportamenti aggressivi.

 

Facial Expressions - © olly - Fotolia.com

Articolo consigliato: Riconoscere un’emozione dal volto: giapponesi, americani e questioni di contesto.

Un nuovo studio pubblicato su Psychological Science ha indagato la relazione tra il riconoscimento emotivo in espressioni facciali ambigue e la presenza di pensieri e comportamenti aggressivi in un campione di adolescenti considerati ad alto rischio di atti aggressivi e in un campione di controllo.

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: ESPRESSIONI FACCIALI

Favorire il riconoscimento della gioia in espressioni ambigue (inducendolo a livello sperimentale) avrebbe portato ad una diminuzione dei punteggi self-report di rabbia percepita e aggressività in entrambi i gruppi coinvolti nello studio.

Lo stratagemma sperimentale usato per promuovere l’inferenza di emozioni positive è molto semplice: dopo avere chiesto di riconoscere espressioni volutamente ambigue scegliendo tra due possibili risposte, gli sperimentatori comunicavano ai soggetti sperimentali che in realtà i volti appena visti esprimevano gioia.

Messaggio pubblicitario Dallo studio è emerso che i soggetti che erano stati indotti a pensare che i volti ambigui esprimevano gioia e non rabbia riportavano in misura minore pensieri di aggressività, e nei giorni successivi una minore incidenza di comportamenti aggressivi.

LEGGI ANCHE ARTICOLI SU: VIOLENZA

Secondo i ricercatori dunque i meccanismi di processamento ed elaborazione di stimoli emotigeni giocherebbero un ruolo chiave nell’insorgenza e nel mantenimento dei comportamenti aggressivi. 

LEGGI:

VIOLENZA – ESPRESSIONI FACCIALI

BIBLIOGRAFIA:

 

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 3, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Riviste scientifiche

Categorie

Messaggio pubblicitario