EFT-NOVEMBRE-2022

Panico – Attacchi di Panico

L'attacco di panico è un improvvisa manifestazione di intensa paura in assenza di un reale pericolo, accompagnata da sintomi somatici (tachicardia, intensa sudorazione, fame d'aria, tremore) e cognitivi (paura di impazzire, di perdere il controllo, paura di morire).

ID Articolo: 4576 - Pubblicato il: 13 gennaio 2012
Messaggio pubblicitario SFU 2022

Psicopedia - Proprietà di State of MindL’attacco di panico è un improvvisa manifestazione di intensa paura in  assenza di un reale pericolo, accompagnata da sintomi  somatici (tachicardia, intensa sudorazione, fame d’aria, tremore) e cognitivi (paura di impazzire, di perdere il controllo, paura di morire). Generalmente raggiunge rapidamente l’apice ed è di breve durata (di solito 10 minuti o meno).

Caratteristica essenziale  dell’Attacco di Panico è la sensazione di perdita di controllo su se stessi e sulla  situazione. Spesso si ha la paura di morire, di avere un infarto o di  impazzire. Ulteriore caratteristica associata a questo disturbo è  il forte desiderio di fuggire dal luogo in cui si sta manifestando  l’attacco. Il disagio generato dagli attacchi è spesso accompagnato da vergogna  e timore che il malessere sia percepito dalle altre persone favorendo un  immagine di sé “debole”.
Il carattere improvviso degli  attacchi e la loro relativa imprevedibilità, porta spesso le persone aventi  questo disagio a sentirsi particolarmente deboli e vulnerabili, condizione  che porta spesso a un cambiamento significativo della vita.

Esistono tre tipi caratteristici di Attacchi di Panico: 
1) Inaspettati (non provocati): in cui non è possibile associare l’esordio dell’attacco con un fattore scatenante preciso;

2) gli Attacchi di Panico causati dalla situazione (situazionali): in cui l’attacco si manifesta quasi inevitabilmente durante l’esposizione al fattore scatenante;

3) gli Attacchi di Panico sensibili alla situazione sono simili a quelli situazionali, ma a differenza dei primi non sono invariabilmente associati allo stimolo e non si manifestano necessariamente subito dopo l’esposizione.

State of Mind © 2011-2022 Riproduzione riservata.

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Messaggio pubblicitario