inTherapy

A 50 anni il picco di competitività.

ID Articolo: 3567 - Pubblicato il: 30 novembre 2011
Messaggio pubblicitario SFU 2020
Condividi

– Rassegna Stampa –

Rassegna Stampa - State of Mind - Il Giornale delle Scienze PsicologicheSembrerebbe che la nostra inclinazione a rivaleggiare con gli altri e la competitività, al posto di scemare con l’età aumenti nel corso della vita arrivando al proprio culmine intorno intorno ai 50 anni. Il senso comune, cosi come alcune evidenze scientifiche, portavano a speculare proprio sul contrario, dalla riduzione del testosterone, alla maggiore predisposizione a comportamenti prosociali, fino a una minore fiducia nelle proprie abilità cognitive con l’aumentare dell’età.

Uno studio pubblicato in questi giorno da Psychology and Aging ha chiesto a circa cinquecento partecipanti, di età compresa tra i 25 e i 75 anni di risolvere mentalmente equazioni matematiche il più velocemente possibile, in modo da poter accumulare punti che poi si traducevano in premi monetari. Dopo una serie di rounds di questo tipo, nell’ultima prova i partecipanti potevano scegliere se continuare a competere con sè stessi oppure gareggiare contro uno sfidante. Mentre non si sono riscontrate differenze significative nella qualità delle performance, è’ risultato un significativo effetto dell’età: quasi il 70% dei soggetti di età compresa tra 45 e54 anni hanno scelto di competere con uno sfidante, contro il 50% di coloro che avevano un’età tra i 25 e i 34 anni. Gli autori speculano che una potenziale spiegazione di questo effetto potrebbe essere legata all’incremento dei punteggi di “dominanza sociale” proprio intorno ai 50 anni: approcciare in modo vincente alle competizioni sarebbe cruciale per stabilire la dominanza sociale, e si spiegherebbe quindi gusto della competizione per gli individui di mezza età.

Un limite della ricerca si riscontra nella tipologia di studio effettuando trattandosi di uno studio cross-sezionale.Chi ci dice infatti che le differenze significative tra giovani e vecchi testati nell’anno 2011 non siano in realtà effetto dell’età in sé, quanto piuttosto un effetto legato alla nostra evoluzione culturale e al passaggio da generazioni differenti vissute in contesti socio-politico-culturali profondamente diversi?

E Voi quanto siete competitivi? E in quale ambito della vostra vita affiora di più il desiderio di primeggiare?

 

BIBLIOGRAFIA:

VOTA L'ARTICOLO
(Nessun voto)
State of Mind © 2011-2021 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario

Messaggio pubblicitario

Categorie

Messaggio pubblicitario