Messaggio pubblicitario ISC - Workshop Janina Fisher - fino al 28 febbraio

Psicoterapia del trauma e pratica clinica. Corpo, neuroscienze e Gestalt – Recensione

Il libro spiega i principi cardine della teoria della Gestalt e il lavoro terapeutico che può essere fatto con le vittime traumatizzate.

ID Articolo: 143875 - Pubblicato il: 02 marzo 2017
Psicoterapia del trauma e pratica clinica. Corpo, neuroscienze e Gestalt – Recensione
Messaggio pubblicitario SFU MAGISTRALE 09-2017 2
Condividi

Il testo ruota intorno a tre perni: fenomenologia, teoria del campo e dialogo. I tre aspetti sono ben strutturati e metodologicamente spiegati dall’autrice la quale oltre che al bagaglio esperienziale e culturale del suo approccio terapeutico, si avvale anche degli influssi di varie epistemologie (psicoterapia sensomotoria, Daniel Siegel, Philip Bromberg).

 

La suddivisione del libro in 3 parti

L’asse portante risulta suddiviso, così, in tre sezioni.

Nella prima parte vengono enunciate con un linguaggio chiaro e scorrevole i principi cardini della teoria della Gestalt; l’autrice, infatti, riporta la teoresi dell’approccio (concetto di Gestalt, figura-sfondo) accompagnando la spiegazione con dei microesempi che rendono la lettura complessa e coinvolgente.

La seconda parte esemplifica gli aspetti fenomenologici  del pensiero traumatico al fine di fornirne una descrizione accurata e di catturare l’interesse non solo  del lettore “tecnico”, bensì anche del lettore “amatoriale”.

Messaggio pubblicitario ASPIC FINO A 11 MARZO 2018 Nella terza parte, l’autrice illustra il lavoro terapeutico sia dal punto di vista della vittima traumatizzata  sia di quella del terapeuta.

Il testo, quindi,  si presta a qualsivoglia occhio per la chiarezza dei contenuti e la pregnanza dell’argomento. Le tematiche trattate, nonostante la loro architettura complessa e variegata, riescono a creare un contesto dove sia il lettore “tecnico” che  il lettore “amatoriale” possano immergersi nei meandri dell’epigenesi del trauma e dei suoi correlati.

 

Le storie narrate e la dissociazione

Esemplificativi i casi clinici presentati; infatti raccontano storie di soggetti vittime di traumi complessi  e del loro percorso di cura, connubio perfetto di aspetti tecnici e connotazioni emotive. Interessante e innovativo il modello sulla dissociazione che consente di poter viaggiare lungo il continuum  che va dalla dissociazione intesa come meccanismo difensivo al disturbo dissociativo in sé e alle sue declinazioni cliniche.

Consigliata la lettura e l’utilizzo del testo come possibile spunto e dispositivo per la comprensione e cura di questa specifica categoria di utenti.

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 5, media: 1,60 su 5)

Consigliato dalla redazione

Terapia della Gestalt e Gestalt Dialogica: il contatto è sufficiente a determinare il cambiamento della personalità?

Terapia della Gestalt e Gestalt Dialogica: il contatto è sufficiente a determinare il cambiamento della personalità?

Riesaminando la teoria della terapia della Gestalt, ci si è chiesti se il contatto è sufficiente a determinare il cambiamento della personalità umana

Bibliografia

  • Taylor, M. (2016). Psicoterapia del trauma e Pratica clinica. Corpo, Neuroscienze e Gestalt. Franco Angeli editore.
State of Mind © 2011-2018 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario ECO - Master 2018 - Fino a 31 marzo
Messaggio pubblicitario centro psicoterapia

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Categorie