Messaggio pubblicitario

Master in Mediazione Familiare e Penale e in Mediazione in ambito Organizzativo-Lavorativo, Sanitario e Penitenziario

Master in Mediazione Familiare e Penale e in Mediazione in ambito Organizzativo-Lavorativo, Sanitario e Penitenziario. Edizione 2017-2019 a Torino.

Condividi

27 Maggio 2017

Evento
Argomento
Località Associazione Me.Dia.Re
Via Buniva 9 Bis Torino


Vai alla mappa
Prezzo Vedi Dettagli Brochure Acquista ora!
ContattoAssociazione Me.Dia.Re. – Segreteria Amministrativa
Telefono3938584373


L’Associazione Me.Dia.Re., accreditata dall’A.I.Me.F. come ente formativo per corsi professionalizzanti per mediatori familiari, propone la 10a edizione del Master in Mediazione Familiare e Penale e in Mediazione in ambito Organizzativo- Lavorativo, Sanitario e Penitenziario
Master in Mediazione - Associazione ME.DIA.RE - Master 2017 Mediatore - header

Destinatari ed obiettivi del Master in Mediazione

Il percorso del master in mediazione è rivolto ai laureati interessati ad una formazione professionalizzante. Il Master in mediazione fornisce competenze specifiche come mediatore familiare (accreditato A.I.Me.F.) e mediatore penale (conforme ai parametri del Ministero della Giustizia) e nonché offre la possibilità di applicare le tecniche sulla gestione dei conflitti a quelli specifici degli ambiti: lavorativo, sanitario e penitenziario.

SALVA LA BROCHURE

Metodologia del Master in mediazione

La metodologia è prevalentemente interattiva. Si prevede infatti un ampio e costante ricorso ad esercitazioni, simulazioni, visione di filmati, presentazione e discussioni di casi.

 

Tirocinio

Il tirocinio consiste nello svolgimento di una attività di mediazione presso i Servizi di Ascolto e Mediazione dei Conflitti di Me.Dia.Re. e nei progetti di mediazione penale, affiancando i docenti-mediatori. È prevista la Supervisione del tirocinio, sia come confronto con il formatore-mediatore con cui sono stati svolti i collo- qui con le parti, che come rielaborazione delle espe- rienze fatte di mediazione in aula all’interno del per- corso formativo.

 

Esame Finale

Prevede una prova teorica, la discussione della tesi e una prova pratica. Si terrà nel giugno 2018, alla presenza di un osservatore inviato dall’A.I.Me.F.

 

Accreditamenti

Il corso è conforme al nuovo Regolamento dell’A.I.Me.F. (Associazione Italiana dei Mediatori Familiari) ai fini dell’accreditamento dei percorsi formativi. L’Ordine Assistenti Sociali del Piemonte (O.A.S.P.) ha concesso al Master 45 crediti formativi (ID provvisorio 19565). Gli Ordini degli Avvocati potranno riconoscere i crediti formativi a seguito del deposito dell’attestato di partecipazione.

 

L’associazione Me.Dia.Re

Il Master in mediazione si fonda sull’esperienza maturata dall’Associazione dal 2004 nei propri Servizi gratuiti di Ascolto e Mediazione dei Conflitti e nella realizzazione di altri progetti di mediazione penale, di prevenzione e gestione dei conflitti in ambito organizzativo-lavorativo e in ambito sanitario. Il modello di Me.Dia.Re. in tale ambito è stato adottato anche dal Ministero della Salute.

L’Associazione realizza, su incarico della Città di Torino, progetti di sostegno psicologico per donne vittime di violenza e per rifugiati e richiedenti asilo (adulti e minori). Inoltre offre, grazie a contributi pubblici e privati, sostegno psicologico per vittime di reato doloso e colposo e per i loro familiari e per persone e famiglie colpite dalla Crisi economica.

La diffusione dei Servizi di Ascolto e Mediazione in diverse realtà territoriali, l’alto numero e la varietà di casi gestiti in tali centri e nella realizzazione degli altri progetti, la collaborazione pluriennale con le istituzioni e i servizi costituiscono il bagaglio esperienziale che supporta tanto le riflessioni teoriche quanto le attività pratiche proposte nella formazione.

 

Punti di forza del Master in mediazione

Il master in mediazione procura avanzate competenze operative sulle tecniche di Mediazione Familiare e di Mediazione Penale, grazie ad un corposo numero di ore di formazione pratica.

Data la determinazione delle Istituzioni nazionali ed europee di potenziare l’utilizzo dello strumento della mediazione in ambito penale-penitenziario e penale minorile e data la crescente consapevolezza delle organizzazioni sanitarie e delle imprese della necessità di una gestione alternativa del conflitto, il Master fornisce una specializzazione ad operare in ambito sanitario, organizzativo-lavorativo e penitenziario

Approfondisce il cosiddetto modello della Mediazione Umanistica, ma propone anche altri modelli teorico-operativi, così da consentire il maggior eclettismo possibile per i futuri mediatori.

 

Master in Mediazione – MATERIALI IN DOWNLOAD:

 

Struttura del Master in Mediazione:

Il Master è composto di:

  • Sezioni comuni di formazione teorico-pratica sulla Mediazione Familiare e sulla Mediazione Penale, Organizzativo-Lavorativa, Sanitaria e Penitenziaria
  • Sezioni specifiche sulla Mediazione Familiare e Sezioni specifiche sulla Mediazione Penale e negli altri ambiti citati.

 

Formatori e Relatori

Silvia Boverini – socia fondatrice di Me.Dia.Re., criminologa clinica, mediatrice

Isabella Buzzi – socia fondatrice e Past President dell’A.I.Me.F., dottoressa in Psicologia, pedagogista, consulente e mediatore familiare

Barbara Conti – avvocato e mediatore familiare Simona Corrente – socia di Me.Dia.Re. psicoterapeuta e mediatore penale

Maurizio D’Alessandro – socio di Me.Dia.Re., Dottore di ricerca in filosofia, mediatore familiare e mediatore penale

Monica Cristina Gallo – Garante dei diritti dei detenuti della Città di Torino, mediatore familiare e penale

Giovanni Ghibaudi – Responsabile del Centro di Mediazione Penale Minorile del Comune di Torino

Renzo Marcato – Responsabile selezione del persona- le di L’Oréal, coach e mediatore dei conflitti

Ester Moroni – Vice-presidente di Me.Dia.Re., psicoterapeuta, mediatrice familiare e penale

Alberto Quattrocolo – Presidente di Me.Dia.Re., mediatore familiare e penale

Enrico Santero – sociologo e counsellor relazionale, vicepresidente della Cooperativa sociale Emmanuele di Cuneo

Sergio Vinciguerra – Prof. Università degli Studi di Torino

 

Aree tematiche principali

  • Gli aspetti emotivi, comportamentali e cognitivi del conflitto.  Le strutture, le finalità e le caratteristiche del percorso di mediazione e il confronto con le altre modalità di gestione delle controversie.
  • Gli aspetti giuridici, economici, sociali e psicologici della famiglia e dei conflitti che la interessano.
  • I principali modelli di Mediazione Familiare e l’applicazione in ambito familiare dei modelli: Umanistico, Globale e Sistemico.
  • La Mediazione Familiare in negli Istituti Penitenziari: la gestione dei conflitti tra il coniuge detenuto e l’altro.
  • La Mediazione Penale tra Adulti e Mediazione Penale Minori- le come strumenti di Giustizia Riparativa: normative interna- zionali e nazionali e teorie criminologiche e vittimologiche di riferimento.
  • Le tecniche e approcci di mediazione penale; le garanzie per la tutela delle parti e aspetti critici in sede esecutiva.
  • L’ascolto del reo e della vittima.
  • Le possibilità e i limiti applicativi in ordine ad alcune fattispecie: bullismo, stalking, etc.
  • La mediazione penale e gli istituti della messa alla prova e dell’affidamento in prova ai servizi sociali.
  • La mediazione dei conflitti in ambito organizzativo-lavorativo: il fenomeno del conflitto in ambito lavorativo; il conflitto e il benessere organizzativo; mobbing e conflitti; aspetti psicologici e organizzativi; possibilità di gestione e prevenzione.
  • Il modello operativo “Organizational and Interpersonal Con- flict Management”.
  • La mediazione dei conflitti in Sanità: le cause e i costi econo- mici, sociali e psicologici del contenzioso civile e penale per responsabilità professionale e delle altre forme di manifesta- zione dei conflitti in sanità (reclami, aggressioni, etc.).
  • Il modello “Ascolto e Mediazione dei Conflitti in Sanità”: esperienze dei team di Ascolto e Mediazione formati da Me.Dia.Re. nelle Aziende Sanitarie Pubbliche di Piemonte, Lombardia ed Emilia Romagna.
  • La Mediazione dei Conflitti in ambito Penitenziario: la realtà del carcere; l’ascolto del detenuto; possibilità e criticità nella gestione dei conflitti tra detenuti e tra detenuti e operatori.

 

Costi e opzioni del Master in Mediazione

È possibile iscriversi all’intero percorso oppure soltan- to alla parte sulla Mediazione Familiare o a quella sulla Mediazione Penale, Organizzativo-Lavorativa, Penitenziaria e Sanitaria (in entrambi i casi, però, oc- corre frequentare anche le Sezioni Comuni).

Il costo dell’intero percorso è di € 3.100+Iva.

Tale somma può essere versata in 6 rate da € 569(Iva 22% compresa) più una quota di iscrizione di € 366(Iva 22% compresa)

Il costo del solo percorso di Mediazione Familiare (Sezioni Comuni e Sezioni Specifiche sulla Mediazione Familiare, con esame finale e tirocinio) è di € 2.200+Iva

Il costo del solo percorso di Mediazione Penale, Orga- nizzativo-Lavorativa, Sanitaria e Penitenziaria (Sezioni Comuni e Sezioni Specifiche sulla Mediazione Penale, Organizzativo-Lavorativa, Penitenziaria e Sanitaria) è di € 2.200+Iva.

Per gli iscritti al solo Master di Mediazione Familiare o a quello di Mediazione Penale, Organizzativo- Lavorativa, Penitenziaria e Sanitaria: la quota di iscri- zione è di € 366,00 più altre 5 rate di € 463,60 (tutte Iva compresa).

 

 

Durata e orari del master in mediazione

La durata complessiva del Master è di 352 ore. Il solo percorso di Mediazione Familiare è di 256 ore. Il solo percorso di Mediazione Penale, Organizzativo- Lavorativa, Sanitaria e Penitenziaria è di 268 ore. Sono previste inoltre non meno di 40 ore di tirocinio. La formazione si svolge nel week-end (uno al mese) dalle 9.30 alle 18.00 e talora il venerdì pomeriggio prece- dente al weekend formativo.

 

Sede, Iscrizioni e Informazioni

Via Buniva 9 bis/d, 10124, Torino.

Tel. 011-8390942  393-8584373

E-mail info@me-dia-re.it

 

Programma integrale del Master in Mediazione

 


LEGGI ANCHE:

Mediare è ascoltare – Il punto di partenza di ogni percorso di mediazione

Mediazione - Mediare e ascoltare - Mediazione Familiare e Penale Mediazione in ambito Organizzativo-Lavorativo, Sanitario e Penitenziario - SLIDE


 


Come raggiungere l’evento

Torna in cima

State of Mind © 2011-2017 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario SCUOLA DI PSICOTERAPIA
Messaggio pubblicitario centro psicoterapia

Messaggio pubblicitario