Messaggio pubblicitario

Dal vuoto all’ascolto: il funambolo dei record parla alla Genova del trauma – Genova, 13 Ottobre 2018

Sabato 13 Ottobre, in occasione della Giornata della Psicologia, si terrà l'evento 'Dal vuoto all'ascolto: il funambolo dei record parla alla Genova del trauma'. Andrea Loreni per la Giornata Nazionale della Psicologia 2018

13 Ottobre 2018
Inizia il13 Ottobre
Rivolto apubblico
Località Auditorium del Museo di Sant'Agostino
Piazza di Sarzano 35r, 16128 - Genova


Vai alla mappa
Prezzo Evento gratuito

Dal vuoto all'ascolto: la Giornata della Psicologia a Genova - 13 Ottobre

Condividi

Dal vuoto all'ascolto pagina

Dal vuoto all’ascolto: il funambolo dei record parla alla Genova del trauma

Andrea Loreni per la Giornata nazionale della Psicologia 2018

Sabato 13 ottobre, da pomeriggio a sera, incontri, musica e spettacoli

 

Andrea Loreni, funambolo italiano che da oltre dieci anni si dedica alla meditazione Zen e al funambolismo a grandi altezze, è ospite a Genova, in occasione della Giornata Nazionale della Psicologia sabato 13 ottobre a partire dalle 17. A due mesi dal crollo di Ponte Morandi, l’Ordine degli Psicologi della Liguria organizza un pomeriggio di incontri, musica e spettacolo all’auditorium del Museo di Sant’Agostino in piazza Sarzano 35r, dal titolo “Ascoltando Genova: resilienza, trauma e crescita post traumatica“. Tocca ad Andrea Loreni l’apertura, con un intervento esperienziale “Dal vuoto all’ascolto”.

La giornata di Genova

Rumore, silenzio, vuoto, resilienza, trauma e crescita sono le parole chiave che legano tra loro gli interventi professionali e i momenti artistici nei quali si articola il pomeriggio di sabato.

Il senso della Giornata della Psicologia è quello di presentare le varie sfaccettature della nostra disciplina superando i luoghi comuni attraverso i quali, spesso, viene purtroppo rappresentata, e di illustrarne le applicazioni pratiche ad un pubblico di non addetti ai lavori. Per questo – spiega la presidente dell’Ordine degli Psicologi della Liguria, Lisa Cacia – quest’anno ci è sembrato naturale dedicare l’evento ad un approfondimento sulla psicologia dell’emergenza e sul trattamento dei disturbi post traumatici da stress, a partire dall’esperienza diretta dei colleghi intervenuti in occasione del disastro del 14 agosto scorso.

Funambolismo e meditazione: il vuoto e l’ascolto

Il sipario della giornata di sabato si alza con il funambolo Andrea Loreni e il racconto delle sue spettacolari traversate in equilibrio su una fune sospesa nel vuoto. Le camminate funamboliche sono il risultato di un grande lavoro di equilibrio e di accettazione del disequilibrio; di accoglimento, senza resistenza, della paura; di ascolto.

L’ascolto nasce dal silenzio e dall’accettazione amorevole di ciò che c’è. E questo silenzio e questa accettazione li vivo costantemente sul cavo, fronteggiando il vuoto. Per salire sul cavo devo mettere a tacere la mia mente e vivere il presente per quello che è – commenta Loreni, che accompagna il pubblico genovese in un esercizio di respirazione e rilassamento, per lasciare andare le sovrastrutture nel loro spetto fisico, e trovare un punto di silenzio – Il modo che io conosco per camminare sopra l’abisso è quello di farmi abisso, di farmi vuoto e ascoltare

Andrea Loreni

Nato nel 1975 a Torino, laureato in filosofia teoretica con Giuseppe Riconda all’università di Torino. Nel 1997 inizia a fare teatro di strada. Dal 2006 si dedica alle camminate su cavo a grandi altezze. L’intuizione dell’assoluto avuta camminando a grandi altezze lo avvicina alla pratica della meditazione Zen, che approfondisce sotto la guida di Shodo Harada Roshi al tempio Sogen-ji a Okayama, in Giappone.

Nel 2011 Andrea ha stabilito il record italiano nei cieli di Pennabilli, in Romagna, percorrendo 250 metri a 90 di altezza tra i colli di Penna e Billi; mentre a Rocca Sbarua, in provincia di Torino, ha passeggiato a 160 metri da terra.

Speaker per: Università di Milano-Bicocca, TeD x Lecce sul Coraggio; TeD x Bocconi sulle Percezioni, TedxSant’Anna School di Pisa; Eni Petroli sul Rischio; Festival Le parole della montagna sulla Vertigine; Pending Culture, Le murate PAC, Firenze, sulla Sospensione. Ospite di diverse trasmissioni televisive, tra cui Vertigo gli abissi dell’anima e Super Quark Speciale Equilibrio, protagonista del video musicale di Niccolò Fabi per la canzone Solo un uomo. Funambolo su cavo infuocato nella scena finale del film di Matteo Garrone, il Racconto dei Racconti.

Andrea ha camminato sopra l’acqua o immerso nel verde delle montagne, per il cinema e la televisione, in piano e in pendenza, in silenzio o accompagnato da suoni che hanno vibrato insieme alla corda. Ha percorso chilometri su un cavo teso nei cieli di numerose città italiane, tra cui Torino, Bologna, Roma, Venezia, Firenze, Genova, Brescia, Trieste, e all’estero camminando nei cieli della Svizzera, della Serbia, in Israele e lo scorso agosto sopra il lago del Tempio di Sogen-ji in Giappone.

 

Scopri l’iniziativa: ASCOLTARSI E ASCOLTARE, LA PERSONA AL CENTRO DELLA PROPRIA VITA – GENOVA 2018

 

ANDREA LORENI: LE IMMAGINI

Dal vuoto all'ascolto Genova 2

 

Dal vuoto all'ascolto Genova 3

Per info:


Come raggiungere l'evento
Torna in cima
State of Mind © 2011-2018 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario DEFAULT SU NETWORK FORMAZIONE
Messaggio pubblicitario NETWORK CLINICA 2 - footer right

Messaggio pubblicitario