Messaggio pubblicitario

Il modello LIBET applicato alla coppia: teoria e pratica nella descrizione di un caso clinico – Congresso SITCC 2018

Proposta di una psicoterapia alla coppia secondo un approccio cognitivo integrato con il modello LIBET sviluppato da Studi Cognitivi che prevede la possibilità di affrontare l’atteggiamento di difesa e le convinzioni dei coniugi non solo come errori ma come qualcosa di più in termini evolutivi e scopistici.

ID Articolo: 158243 - Pubblicato il: 10 ottobre 2018
Il modello LIBET applicato alla coppia: teoria e pratica nella descrizione di un caso clinico – Congresso SITCC 2018
Condividi

Il modello LIBET applicato alla coppia: teoria e pratica nella descrizione di un caso clinico

A. Gemelli, D. Rebecchi, A. Offredi, S. Giuri, M.P. Boldrini, A. Chiappelli, C. Bellardi, G. Gualdi, C. Ferrari

 

Messaggio pubblicitario

Il presente lavoro ha come cornice il modello LIBET (Life Themes and Plans Implicated in Biases: Elicitation and Treatment), un modello integrato di concettualizzazione del caso clinico utile per la diagnosi, la progettazione e la valutazione del percorso psicoterapico, che il gruppo ricerca Studi Cognitivi sta sviluppando ormai da anni nell’intervento sul singolo e sulla coppia. All’interno della terapia di coppia offre qualcosa in più della gestione della conflittualità o della situazione problematica,  in termini di credenze distorte o comportamenti comunicativi e relazionali da modificare, già presenti nella terapia cognitiva standard, e interviene sulle convinzioni distorte di ogni partner e su come queste interagiscono, in termini evolutivi e scopistici. La concettualizzazione di coppia LIBET mira a identificare i temi di vita dei partner, i piani di vita del singolo e della coppia, la rottura, i cicli di mantenimento della sofferenza e i cicli interpersonali attivati da entrambi e permette al terapeuta di formalizzare un’ipotesi di trattamento e gli strumenti idonei per l’intervento.

La presente relazione illustrerà le specificità del modello nell’intervento di coppia attraverso la presentazione di una concettualizzazione di un caso.

 

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 5, media: 3,40 su 5)

Consigliato dalla redazione

Autoriflessività: definire se stessi nella relazione con l'altro

Io-tu: l'autoriflessività per stare in relazione di coppia

L’autoriflessività o coscienza di sé è una funzione riflessiva del sé che significa sperimentare se stessi come soggetti della propria esistenza, in relazione con un altro percepito come diverso o
State of Mind © 2011-2018 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario DEFAULT SU NETWORK FORMAZIONE
Messaggio pubblicitario NETWORK CLINICA 2 - footer right

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Università e centri di ricerca