Parla, mia paura (2017) – Recensione del libro di Simona Vinci su attacchi di panico e depressione

Attacchi di panico e depressione: Simona Vinci (Einaudi) ci racconta la sua esperienza. In Italia almeno 1 persona su 10 ne è colpita, ma pochi ne parlano e molti pregiudizi persistono.

ID Articolo: 153618 - Pubblicato il: 16 aprile 2018
Parla, mia paura (2017) – Recensione del libro di Simona Vinci su attacchi di panico e depressione
Messaggio pubblicitario SFU BANNE MAGISTRALE 2018-03
Condividi

Cosa sono gli attacchi di panico? Cos’è la depressione? Il racconto autobiografico di Simona Vinci ci parla del suo percorso di lotta e cambiamento.

Nicole Bedetti

In “Parla, mia paura” Simona Vinci rende accessibile a tutti un tema difficile da trattare, esponendo le proprie difficoltà attraverso un racconto in prima persona; offre molteplici occasioni di rispecchiamento per chi ha sperimentato o si trova a sperimentare attacchi di panico e stati depressivi.

Messaggio pubblicitario Ci parla di un fenomeno sempre più in espansione, qualcosa che va oltre i momenti di tristezza, paura, spaesamento, che vanno e vengono. Secondo le stime dell’organizzazione mondiale della sanità, il 4,4% della popolazione mondiale soffre di depressione e il 3,6% di disturbi d’ansia (la “grande famiglia” di cui fa parte anche l’attacco di panico), con una maggiore incidenza sulle donne rispetto agli uomini. In Italia soffrirebbero di ansia e depressione circa 7 milioni di persone (nello specifico: il 5% della popolazione soffrirebbe di disturbi d’ansia e il 5,1% di depressione). In pratica ogni 10 persone incontrate almeno una soffre di ansia e depressione, ma nonostante ciò difficilmente ce ne parlerà.

Simona Vinci, nel ripercorrere gli anni della sua vita, ricorda come inizialmente non abbia parlato con nessuno dell’esperienza sconvolgente che stava vivendo con gli attacchi di panico:

l’impressione di cadere, di precipitare in un vuoto infinito, di esplodere, di impazzire, di essere sul punto di morire

Nel momento in cui prese la decisione di chiedere aiuto lo fece con un senso di vergogna, preoccupata che altri lo potessero scoprire. Prima come donna e poi anche come madre, narra di come la sua crescita personale si sia intrecciata con momenti faticosi e dolorosi. Lo fa attraverso una modalità che non risulta autoreferenziale, ma piuttosto di ricerca, includendo il lettore; c’è spazio per la sua storia ma anche per quella di tanti altri che si stanno chiedendo cosa significa soffrire d’ansia e di depressione. Forse, nel tentativo di offrire un senso di vicinanza e di comprensione tipico del automutuoaiuto, l’autrice ci tiene a rimarcare la soggettività che caratterizza le diverse modalità in cui si può vivere questa forma di disagio. Simona Vinci è capace di mettere da parte ogni pregiudizio, anche quello più diffuso nei confronti di chi si affida anche a cure psicofarmacologiche.

Messaggio pubblicitario NETWORK CLINICA Descrive così un cambiamento che passa attraverso la richiesta di aiuto e lo sviluppo di una maggiore consapevolezza rispetto alla propria condizione e alle proprie possibilità. Con grande autenticità non disconosce il ruolo personale nel costruirsi barriere e ostacoli immaginati, ma individua nella narrazione di sè una chiave fondamentale per poter aprire la porta della propria gabbia. Una narrazione che non avviene in solitaria ma che prevede, come in psicoterapia, un interlocutore capace di attivare un ascolto profondo di quel racconto.

L’autrice dedica un intero capitolo, “La stanza dell’analista”, al racconto delle preziose scoperte che avvengono grazie al percorso terapeutico che faticosamente decide di intraprendere, un periodo di trasformazione che riconduce al rapporto con le proprie paure.

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 7, media: 4,29 su 5)

Consigliato dalla redazione

attacco di panico - Immagine: 76495275

Attacco di panico: che cos'è e come funziona?

L’Attacco di Panico è un periodo di paura o disagio intensi in assenza di vero pericolo e accompagnati da sintomi cognitivi o somatici - Psicoterapia

Bibliografia

State of Mind © 2011-2018 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario DEFAULT SU NETWORK FORMAZIONE
Messaggio pubblicitario NETWORK CLINICA 2 - footer right

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Categorie