Messaggio pubblicitario ISC - Workshop Janina Fisher - fino al 28 febbraio

Nutrire il cervello con le noci

Uno studio ha dimostrato che le noci hanno effetti benefici sulla salute e sulle funzioni della cognizione, dell'apprendimento, e della memoria.

ID Articolo: 150194 - Pubblicato il: 01 dicembre 2017
Nutrire il cervello con le noci
Messaggio pubblicitario SFU MAGISTRALE 09-2017 2
Condividi

Una nuova ricerca ha scoperto che mangiare noci regolarmente rafforza le frequenze delle onde cerebrali associate alla cognizione, alla guarigione, all’apprendimento, alla memoria e ad altre funzioni chiave del cervello.

Francesca Fiori

 

Gli effetti benefici delle noci sul cervello

Messaggio pubblicitario I ricercatori della Loma Linda University in California hanno scoperto che alcune noci stimolavano alcune frequenze cerebrali più di altre.

I pistacchi, ad esempio, hanno prodotto la più grande risposta di onda gamma, che è fondamentale per migliorare l’elaborazione cognitiva, la conservazione delle informazioni, l’apprendimento, la percezione e il movimento rapido degli occhi durante il sonno.

Le arachidi, che in realtà sono legumi, ma facevano lo stesso parte dello studio, hanno prodotto la più alta risposta delta, che è associata ad una maggiore immunità dalle malattie, alla guarigione naturale e al sonno profondo.

Oltre ad avere trovato differenze tra le sei varietà di noci testate, i ricercatori hanno anche scoperto che tutte contengono un alto quantitativo di antiossidanti benefici; in particolare sarebbero le noci a contenere le più alte concentrazioni di antiossidanti.

Gli studiosi hanno trovato differenze tra le sei varietà di noci testate, inoltre hanno rilevato che tutte le varietà contengono un alto quantitativo di antiossidanti benefici. Le noci sono quelle che contengono più antiossidanti di tutti, secondo Lee Berk, associato dello studio per ricerca alla LLU School of Allied Health Professions.

Precedenti studi hanno dimostrato che le noci apportano benefici all’organismo in molti modi significativi: proteggere il cuore, combattere il cancro, ridurre l’infiammazione e rallentare il processo di invecchiamento.

Ma Berk crede che la ricerca si sia poco concentrata su come le noci possano influenzare il cervello.

Questo studio fornisce risultati significativi dimostrando che i noccioli sono buoni per il cervello come lo sono per il resto del corpo“, ha detto, aggiungendo che si aspetta che gli studi futuri rivelino che apportano altri contributi al cervello e magari anche al sistema nervoso.

Per questo studio, Berk ha riunito un team di 13 ricercatori per esplorare gli effetti del consumo regolare di nocciole sull’attività delle onde cerebrali.

Il gruppo di ricerca ha sviluppato uno studio pilota con soggetti che hanno consumato regolarmente mandorle, anacardi, arachidi, noci pecan, pistacchi e noci.

Messaggio pubblicitario Per misurare le forze dei segnali delle onde celebrali dopo il consumo di noci è stato utilizzato l’Elettroencefalogramma (EEG) e l’attività della banda d’onda EEG è stata registrata da nove regioni del cuoio capelluto associate alle funzioni corticali, hanno spiegato i ricercatori.

Questo studio fornisce una prova oggettiva che le diverse bande d’onda EEG cerebrali sono modulate in modo differenziale da diversi tipi di noci. Lo scopo principale di questo studio era quello di concentrarsi specificamente sui benefici indotti dai noccioli e se questi fossero associati ad aumenti significativi di frequenze cerebrali specifiche. Questi dati sembrano sostenere i benefici per la salute dalle noci, soprattutto si è scoperto che le noci pecan sono quelle più ricche di antiossidanti, seguite dalle noci comuni e dagli anacardi. Ulteriori ricerche devono essere fatte per elaborare e comprendere il significato di rapporti di frequenza unici relativi al consumo di noci e alla salute del cervello.

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 6, media: 4,67 su 5)

Articolo consigliato dall'autore

Quale relazione tra le ore di sonno e il consumo di bevande nocive per la salute?

Quale relazione tra le ore di sonno e il consumo di bevande nocive per la salute?

Le persone che dormono cinque ore o meno per notte, sarebbero propense a bere il 21% in più di bevande nocive, rispetto a chi dorme sette ore o più a
State of Mind © 2011-2017 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario SCUOLA DI PSICOTERAPIA
Messaggio pubblicitario centro psicoterapia

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Sono citati nel testo

Università e centri di ricerca

Categorie