Messaggio pubblicitario

I genitori che non accettano l’orientamento sessuale dei figli e le conseguenze sulla salute mentale

l’associazione tra la reazione dei genitori al coming out dei propri figli e l’omofobia interiorizzata, il supporto sociale e la salute mentale.

ID Articolo: 144027 - Pubblicato il: 03 marzo 2017
I genitori che non accettano l’orientamento sessuale dei figli e le conseguenze sulla salute mentale
Messaggio pubblicitario Università di Psicologia Milano - SFU 01-2017
Condividi

In uno studio condotto in America, nel 2014, da J. A. Puckett, E. N. Woodward, E. H. Mereish e D.W. Pantalone si esplora l’associazione tra la reazione dei genitori al coming out dei propri figli e l’omofobia interiorizzata, il supporto sociale e la salute mentale di questi.

 

Le persone con orientamento sessuale minoritario, rispetto alle persone con orientamento eterosessuale, riportano in media alti livelli di disagio psicologico (depressione, ansia e tentativi suicidari) e alti rischi di sviluppare disturbi cardiovascolari, alto colesterolo e tumori. Come possono essere spiegate queste disparità di salute in base all’orientamento sessuale?

Messaggio pubblicitario I partecipanti allo studio sono un gruppo di 241 adulti statunitensi (51% F; 43,2% M; 2,1% Genderqueer; 1,7% Male to Female; 0,8% Female to Male; 1,2% altro – 71,8% omosessuali; 21,2% queer; 2,1% bisessuali; 5% altro).

Lo strumento utilizzato è un’intervista online, composta da sei questionari autosomministrati sulla reazione dei genitori nella settimana in cui hanno detto loro del proprio orientamento sessuale, sull’omofobia interiorizzata, sulla percezione del supporto sociale ricevuto, sull’ansia, sui sintomi depressivi e sull’ideazione suicidaria.

Dallo studio risultano confermate entrambe le ipotesi ad esso sottese:

1.     I partecipanti che hanno percepito i propri genitori come rifiutanti durante il loro coming out hanno riportato più alti livelli di sofferenza psicologica.

2.     L’omofobia interiorizzata ed il supporto sociale mediano l’associazione tra il rifiuto genitoriale ed il disagio psicologico.

Tornando ora alla domanda principale: come possono essere spiegate le disparità nella salute in base all’orientamento sessuale?

La risposta sta nello stress a cui sono sottoposte queste persone: omofobia o bifobia interiorizzata, stigma, occultamento della propria sessualità ed esperienze di eterosessimo vanno ad influire sulla salute fisica e mentale dei soggetti con orientamento non eterosessuale.

Messaggio pubblicitario centro psicoterapia Nonostante lo studio sia stato condotto a distanza di anni dal coming out e accomunando i diversi sotto gruppi di orientamento sessuale (ad esempio lesbiche o gay, o bisessuali e queer), dati i risultati emersi i professionisti della salute dovrebbero lavorare sul decremento dell’omofobia interiorizzata, analizzando come i famigliari ed alte figure di riferimento hanno invece contribuito al potenziamento di questo aspetto. Inoltre non è da escludere l’utilità di una terapia famigliare per accompagnare durante il processo di coming out, decrementando il rifiuto genitoriale.

In base ai risultati, il benessere di una persona con orientamento sessuale minoritario può esser favorito grazie ad un lavoro incentrato sull’omofobia interiorizzata e sul supporto sociale.

 

Greta Riboli

 


 

HAI UNA DOMANDA? Clicca sul pulsante per scrivere al team di psicologi fluIDsex. Le domande saranno anonime, le risposte pubblicate sulle pagine di State of Mind.

La rubrica fluIDsex è un progetto della Sigmund Freud University Milano.

Sigmund Freud University Milano

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 23, media: 4,35 su 5)

Bibliografia

J. A. Puckett, E. N. Woodward, E. H. Mereish e D.W. Pantalone (2014), Parental Rejection Following Sexual Orientation Disclosure: Impact on Internalized Homophobia, Social Support, and Mental Health, LGBT Health, vol. 2, N. 00

State of Mind © 2011-2017 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario SCUOLA DI PSICOTERAPIA
Messaggio pubblicitario centro psicoterapia

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Categorie