Messaggio pubblicitario ISC - Workshop Janina Fisher - fino al 28 febbraio

Coltivare l’intelligenza emotiva. Come educare all’ecologia (2017) di Goleman D., Bennett L., Barlow Z. – Recensione del nuovo libro sull’ intelligenza ecologica

Il testo 'Coltivare l’intelligenza emotiva. Come educare all’ecologia' presenta un modello educativo che integra intelligenza ecologica, emotiva e sociale

ID Articolo: 144281 - Pubblicato il: 15 marzo 2017
Coltivare l’intelligenza emotiva. Come educare all’ecologia (2017) di Goleman D., Bennett L., Barlow Z. – Recensione del nuovo libro sull’ intelligenza ecologica
Messaggio pubblicitario SFU MAGISTRALE 09-2017 2
Condividi

Lo studioso statunitense Daniel Goleman introduce in Coltivare l’intelligenza emotiva, Come educare all’ecologia, testo del quale è coautore, oltre ai costrutti di intelligenza emotiva e intelligenza sociale, una terza forma di intelligenza, collegata alla prima, l’ intelligenza ecologica.

 

 

Nonostante la sensibilità ecologica sia più diffusa, al giorno d’oggi, di quanto non lo fosse in passato, manca spesso la consapevolezza del fatto che il nostro agire quotidiano, inteso come “il nostro coinvolgimento nei sistemi energetici dell’agricoltura, dell’industria, del commercio e dei trasporti”, può incidere in positivo o in negativo sul benessere dell’ecosistema terrestre.

Messaggio pubblicitario Lo studioso statunitense Daniel Goleman, noto per aver promosso l’importanza di una corretta educazione all’ intelligenza emotiva, introduce, in Coltivare l’intelligenza emotiva. Come educare all’ecologia, testo del quale è coautore, oltre ai costrutti di intelligenza emotiva e intelligenza sociale, una terza forma di intelligenza, collegata alla prima, l’ intelligenza ecologica; se l’ intelligenza sociale ed emotiva incrementano l’abilità di vedere la realtà adottando la prospettiva altrui e di empatizzare, l’ intelligenza ecologica  si identifica con l’applicare queste capacità alla comprensione dei sistemi naturali e fonde le capacità cognitive con l’ empatia.

 

Coltivare l’intelligenza emotiva. Come educare all’ecologia – L’integrazione tra intelligenza emotiva ed intelligenza ecologica

Il testo Coltivare l’intelligenza emotiva. Come educare all’ecologia si pone l’obiettivo di presentare un modello educativo fondato sull’integrazione di intelligenza emotiva, sociale ed ecologica; questi tre tipi di intelligenza rappresentano dimensioni interconnesse dell’intelligenza umana che “si espande verso l’esterno: partendo da sé stessi si procede sia verso gli altri che verso tutti i sistemi viventi”. Le intelligenze sono, inoltre, in un rapporto dinamico tra loro: alimentandone e promuovendone una si possono incrementare anche le altre.

Coltivare l’intelligenza emotiva. Come educare all’ecologia si compone di una serie di storie di buone pratiche educative, raccontate attraverso la voce dei protagonisti; si tratta storie, tratte dalla realtà americana contemporanea, che narrano dell’importanza di salvaguardare l’ambiente e la natura intesa come fonte di vita, contrastando le iniziative che, al contrario, creano, in nome di interessi economici, un danno all’ecosistema.

Gli autori del libro si propongono, attraverso queste storie, di illustrare in quali modi sia possibile attuare una forma di “Eco istruzione” finalizzata ad incrementare l’ intelligenza ecologica; è possibile individuare varie modalità, il cui minimo denominatore comune è caratterizzato dalla presenza di una dimensione affettiva e di una dimensione cognitiva.

La dimensione affettiva si identifica con il provare “empatia verso tutte le forme di vita”, promuovendo  un senso di responsabilità e di cura che non riguarda, quindi, solo gli esseri umani, ma che viene esteso a tutte le forme di vita; la dimensione cognitiva ha a che vedere con la comprensione di come i sistemi viventi siano interconnessi gli uni con gli altri.

Gli autori di Coltivare l’intelligenza emotiva. Come educare all’ecologia si muovono dal presupposto che la promozione di una sensibilità ecologica debba avvenire nelle scuole, ad opera degli educatori, andando ad intervenire sui sistemi di apprendimento; lo scopo di tale pratica educativa si identifica con il coltivare, nei giovani, la capacità di comprendere le relazioni tra le proprie azioni e il mondo naturale di cui sono parte.

Messaggio pubblicitario La finalità di questo processo è quella di rendere le persone “eco istruite”; l’ Eco-istruzione, che ha delle ricadute a livello di azioni nel sociale, si configura come un percorso mediante il quale gli educatori e gli studenti si allenano insieme ad analizzare e comprendere i problemi ecologici cui è necessario fare fronte e ad individuare soluzioni creative. In questo modo, le comunità scolastiche possono rappresentare ambienti formativi in cui gli studenti vengono incoraggiati a tradurre in azioni e in impegno concreto le proprie aspirazioni, dando un contributo che va ad intervenire in modo attivo e responsabile sulla realtà.

In questo quadro è importante sottolineare che il creare un rapporto equilibrato con la natura passa attraverso la presa di coscienza del fatto ognuno di noi ha la possibilità, attraverso le proprie azioni, di esercitare un impatto negativo o, al contrario, estremamente positivo; in altre parole, abbiamo modo di intervenire attivamente sulla realtà che ci circonda.

Si tratta di un atteggiamento, quello promosso in Coltivare l’intelligenza emotiva. Come educare all’ecologia, che favorisce un presa di responsabilità rispetto ai problemi, contrastando la passività e l’indifferenza, e stimolando, di contro, una modalità di partecipazione attiva; ciò crea i presupposti affinché gli studenti apprendano come “ridurre la dipendenza dal petrolio della loro scuola, scoprire come le loro vite sono interconnesse con persone che vivono accanto ai siti di trivellazione mineraria nelle montagne, migliorare la resilienza delle zone naturali intorno ai bacini idrici, o permettere che più persone abbiano accesso ad alimenti sani”, allenandosi ad essere protagonisti del mondo cui tutti apparteniamo e agendo in modo da promuovere un miglioramento delle condizioni di vita proprie ed altrui.

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 2, media: 5,00 su 5)

Articolo consigliato dall'autore

Ambiente e benessere. L'educazione ambientale come educazione alla salute

Ambiente e benessere. L'educazione ambientale come educazione alla salute

Oggi si assiste ad un’attenzione maggiore per l’ambiente in quanto la salute e il benessere dell'uomo derivano dalla salubrità dell’habitat in cui si vive.

Bibliografia

  • Goleman, D. – Bennet, L.  – Barlow, Z. (2017). Coltivare l’intelligenza emotiva. Come educare all’ecologia Milano: Edizioni Tlon.

 

State of Mind © 2011-2017 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario SCUOLA DI PSICOTERAPIA
Messaggio pubblicitario centro psicoterapia

Messaggio pubblicitario

Sono citati nel testo

Categorie