Messaggio pubblicitario

I prossimi webinars organizzati dall’Ordine Psicologi Lombardia – Maggio e Luglio 2016

In arrivo due incontri, organizzati dall' Ordine Psicologi Lombardia, disponibili anche online, dedicati alla formazione in psicologia.

ID Articolo: 121551 - Pubblicato il: 20 maggio 2016
I prossimi webinars organizzati dall’Ordine Psicologi Lombardia – Maggio e Luglio 2016
Messaggio pubblicitario SFU MAGISTRALE 09-2017 2
Condividi

Lunedì 23 maggio 2016, ore 21.00 – 23.00

Nuove frontiere del lavoro psicologico: la conoscenza e l’intervento nei contesti mafia

La psicologia come strumento di conoscenza e intervento nei contesti di mafia. Questo il focus del secondo incontro promosso da Opl – Ordine degli Psicologi della Lombardia  presso Casa della Psicologia.

Attraverso le voci dei relatori e le loro testimonianze, si indagheranno le nuove frontiere del lavoro dello psicologo in contesti di mafia: dal sostegno ai collaboratori di giustizia alla formazione e supporto di chi combatte le mafie.

Parteciperanno all’evento: Gianantonio Girelli, presidente commissione antimafia Regione Lombardia, Enrico Interdonato, psicologo e rappresentante Addiopizzo Messina e Toni Giorgi, psicologo e professore universitario.

Casa della Psicologia, Piazza Castello 2- Milano

Evento gratuito e aperto a tutti previa iscrizione (casadellapsicologia@opl.it)

Ufficio Stampa: tommasina.cazzato@allea.net – 345 7357751

simona.seminario@allea.net – 335 1821270

 

 

Mercoledì 25 maggio dalle 21.00 alle 22.30 

webinar La depressione quel che la serotonina non spiega

 

 

La depressione: quel che la serotonina non spiega

La depressione, diventata negli anni Novanta oggetto privilegiato della psichiatria biologica e dei trattamenti farmacologici, sta tornando nelle mani degli psicoterapeuti.

A partire dall’inizio del nuovo Millennio negli Stati Uniti sono stati pubblicati un numero crescente di volumi e di articoli che mettono radicalmente in questione sia l’interpretazione biologica della depressione, sia l’efficacia dei farmaci per questa psicopatologia. I farmaci serotoninergici sono stati messi sotto accusa: di poco o affatto superiori al placebo, non solo non sembrano proteggere i pazienti da eventuali suicidi ma ne possono essere causa.

Messaggio pubblicitario SCUOLA DI PSICOTERAPIA Dopo aver fatto qualche cenno a questi sviluppi recenti della letteratura, Valeria Ugazio avanzerà la tesi che la depressione cronica si sviluppi in un contesto familiare caratterizzato da un particolare modo di organizzare i significati, definito ‘semantica dell’appartenenza‘, contraddistinto emozioni definite. Le posizioni del paziente e degli altri membri della famiglia entro questa semantica saranno descritte e illustrate con esempi clinici.

Saranno inoltre esaminati gli eventi e le fasi del ciclo di vita individuale e familiare in cui più le persone con un’organizzazione propensa alla depressione sviluppano una patologia conclamata. Valeria Ugazio cercherà di spiegare anche perché così tanti scienziati e artisti siano affetti da disturbi depressivi.

 

Relatrice: Dott.ssa V. Ugazio

Valeria Ugazio è psicoterapeuta. Svolge la propria attività terapeutica e formativa a Milano dove dirige l’European Institute of Systemic-relational Therapies, che ha fondato nel 1999. È inoltre professore ordinario di Psicologia Clinica presso l’Università degli Studi di Bergamo. Le dinamiche familiari sono al centro dei suoi interessi. La teoria delle polarità semantiche familiari e i modelli di interpretazione dei disturbi fobici, ossessivi, alimentari e dell’umore che Ugazio ha elaborato si basano sulla premessa che anche gli aspetti più soggettivi dell’esperienza individuale siano costruiti nel dialogo.

 

Come partecipare:

Vi aspettiamo il 25 maggio alle 20.45 presso la Casa della Psicologia in Piazza Castello 2 a Milano, o alle 21.00 sulla piattaforma gotowebinar di OPL.

Per partecipare via web, ti invitiamo a iscriverti seguendo il form disponibile in questa pagina. Se desideri partecipare dal vivo puoi mandare una mail a tecnologia@opl.it ma devi arrivare almeno un quarto d’ora prima dell’inizio del seminario (quindi alle 20.45).

 

 

 

Martedì 19 luglio dalle 20.30 alle 22.00 

 

 

webinar Nuove prospettive nella comprensione e la cura dei disturbi alimentari

 

Nuove prospettive nella comprensione e la cura dei disturbi alimentari

 

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) i Disturbi dell’Alimentazione rappresentano un problema di salute pubblica in costante crescita nei paesi industrializzati; tuttavia le informazioni mediatiche trasmesse sono per lo più poco adeguate e semplicistiche, e concorrono a generare confusione circa la natura di tale disturbo.

Messaggio pubblicitario Scopo specifico del webinar, pertanto, è quello di approfondire le dinamiche che contraddistinguono la storia di tali disturbi, con un foucs specifico sull’anoressia nervosa, riservando un’attenzione particolare alla comprensione delle cause dei fattori che concorrono non solo all’insorgenza della patologia ma anche al suo mantenimento. Inoltre, nel lavoro terapeutico con questi pazienti, è sempre più evidente l’importanza rivestita dalle prime relazioni di attaccamento come fattori di rischio e/o protezione che giocano un ruolo fondamentale nella loro sofferenza. Per tale motivo, un ulteriore obiettivo sarà quello di far luce sui processi che caratterizzano la costruzione di tali legami e sull’individuazione di strumenti pratici che ne facilitino la comprensione.

Data la natura multifattoriale del disturbo, risulta di particolare importanza delineare un intervento che tenga in considerazione i fattori traumatici che stanno alla base della patologia: l’EMDR, trattamento d’elezione per i traumi riconosciuto dalle più importanti linee guide internazionali, risulta particolarmente indicato per il trattamento dei disturbi alimentari. Attraverso il racconto di esperienze cliniche, quindi, verranno delineati alcuni dei meccanismi fondamentali del disturbo e le strategie più efficaci per fronteggiarli, con l’obiettivo fornire nozioni riguardo l’importanza di un’identificazione e presa in carico tempestiva di tutte le persone affette da tali disturbi.

 

Relatrice: Dott.ssa Maria Zaccagnino

Maria Zaccagnino è direttrice scientifica, insieme ad Isabel Fernandez del Centro Terapia EMDR per l’Anoressia Nervosa. Psicologa, Psicoterapeuta cognitivo comportamentale, Supervisore e Facilitator EMDR, Dottore di ricerca in Psicologia dello Sviluppo. E’ Senior Researcher presso l’Università della Svizzera Italiana a Lugano. Fa parte del gruppo di ricerca dell’Università degli Studi di Torino presso la Facoltà di Psicologia, e dell’Università della Svizzera Italiana a Lugano. In particolare lavora a diversi progetti di ricerca che riguardano principalmente lo studio delle dinamiche delle relazioni familiari con particolare riferimento alla Teoria dell’Attaccamento, e da sempre si occupa a livello di ricerca e clinico di Disturbi Alimentari. Svolge incarichi professionali di consulenza presso la Neuropsichiatria Infantile di Brescia. È autrice dei protocolli di intervento EMDR sull’Anoressia Nervosa e sulle dinamiche di Attaccamento.

 

Come partecipare:

Vi aspettiamo il 19 luglio alle 20.15 presso la Casa della Psicologia in Piazza Castello 2 a Milano, o alle 20.30 sulla piattaforma gotowebinar di OPL.

Per partecipare via web, ti invitiamo a iscriverti seguendo il form disponibile in questa pagina. Se desideri partecipare dal vivo puoi mandare una mail a tecnologia@opl.it ma devi arrivare almeno un quarto d’ora prima dell’inizio del seminario (quindi alle 20.15).

 

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 3, media: 5,00 su 5)

Articolo consigliato dall'autore

Studi Cognitivi - Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitiva e Cognitivo-Comportamentale

I Mercoledì Del Cognitivismo a Milano da Marzo a Novembre Introduzione alla Psicologia e Psicoterapia Cognitiva

Sette mercoledì dedicati alla formazione e all'approfondimento di tematiche diverse, nell'ottica della più moderna psicoterapia cognitivo-comportamentale.

Bibliografia

A chi volesse approfondire il tema prima dello svolgimento del seminario ‘La depressione: quel che la serotonina non spiega‘ si consiglia di cercare i testi seguenti:

  • Capitolo VI di V.Ugazio (2012) Storie permesse, storie proibite. Polarità semantiche familiari e psicopatologia. Torino: Bollati Boringhieri.
  • Ugazio, V. (2010). Quello che la serotonina non spiega. Terapia Familiare, 94, 7-20
  • Ugazio, V. (2010).  L’appartenenza negata. Il contesto intersoggettivo delle organizzazioni depressive. Terapia Familiare, 94, 41-59.
  • Greenberg, G. (2010). Manufacturing Depression: The Secret History of a Modern Disease. New York: Simon & Schuster.
  • Healy, D. (2004). Let them eat Prozac. The Unhealthy Relationship Between the Pharmaceutical Industry and Depression . New York: New York University Press.
  • Horwitz, A.V., & Wakefield, J.C. (2007). The Loss of Sadness. How Psychiatry Transformed Normal Sorrow Into Depressive Disorder. New York: Oxford University Press.
  • Kirsch, I. (2010). The Emperor’s New Drugs. Exploring the Antidepressant Myth. New York: Basic Books.
  • Lane, C. (2007). Shyness. How Normal Behavior Became a Sickness. New Haven and London: Yale University Press.
  • Moncrieff,  J., & Kirsch, I. (2005). Efficacy of antidepressants in adults. British Medical Journal, 331: 155-159.
  • Pettit, J.W., & Joiner, T.E. (2006). Chronic Depression. Interpersonal Sources, Therapeutic solutions. Washington, DC: American Psychological Association.
  • Shorter, E. (2009). Before Prozac. The Troubled History of Mood Disorders in Psychiatry. New York: Oxford University Press.

 

State of Mind © 2011-2017 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario SCUOLA DI PSICOTERAPIA
Messaggio pubblicitario centro psicoterapia

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Sono citati nel testo

Università e centri di ricerca