Messaggio pubblicitario

EMDR: Report dal 16° Congresso Europeo – Milano 2015

Psicoterapia & Psicologia - Report dal 16esimo Confresso europeo EMDR -

ID Articolo: 112319 - Pubblicato il: 15 luglio 2015
EMDR: Report dal 16° Congresso Europeo – Milano 2015
Condividi

EMDR 2015 Milano (1)

Report dal 16th EMDR EUROPE CONFERENCE  – Milano 10-12 Luglio 2015

 

Venerdì 10 Luglio 2015 si è aperta a Milano la 16° Conferenza Europea EMDR, che con i suoi oltre 1100 partecipanti è stata la più grande conferenza europea mai realizzata: un evento che ha rappresentato un importantissimo momento di confronto e una grande opportunità di conoscenza sull’utilizzo dell’EMDR con popolazioni e disturbi diversi, accompagnati da clinici e ricercatori provenienti da tutta Europa.

 

Per tre giorni si sono susseguiti workshop e interventi che hanno portato contributi interessanti e innovativi, che hanno fatto riflettere sull’enorme potenzialità di questo metodo di lavoro e hanno aperto nuove prospettive per il futuro. Una full immersion nel mondo del trattamento del trauma ma non solo.

Le applicazioni per l’EMDR sembrano enormi e, grazie all’efficacia oramai dimostrata da innumerevoli studi ed alla rapidità con cui spesso questo tipo di intervento sembra portare a sensibili e stabili miglioramenti, emergono nuovi campi d’azione, non solo all’interno della psicoterapia.

PER SAPERNE DI PIU’: CHE COS’E’ L’EMDR – PSICOPEDIA

 

EMDR Europa: il cambio della guardia

Messaggio pubblicitario La prima giornata cerimoniale è stata un’occasione per fare il punto della situazione sull’organizzazione, che, come ha evidenziato la presidentessa EMDR Italia Isabel Fernandez, sta crescendo molto rapidamente e conta più di 14.600 membri in 24 Paesi. Dal 1999 ad oggi, infatti, c’è stata una costante crescita delle associazioni nazionali, soprattutto quella italiana che rappresenta la più grande in Europa.

Il Presidente EMDR Europa Udi Oren ha presentato lo stato dell’arte dal punto di vista teorico, le controversie più accese e le aree di indagine più promettenti sul piano clinico, lo stato attuale della ricerca e le future sfide e direzioni di indagine per l’EMDR.

Al termine del suo intervento ha poi passato ufficialmente le consegne al nuovo presidente EMDR Europa: Isabel Fernandez! Da lunedì, infatti, l’associazione ha un nuovo vertice e la conferenza è stata un’occasione per la nomina ufficiale e il riconoscimento del lavoro che la nostra presidentessa ha svolto in questi anni tanto da portare l’associazione italiana all’ottimo livello attuale.

PER SAPERNE DI PIU’: EMDR – INTERVISTA A ISABEL FERNANDEZ

EMDR – Intervista a Isabel Fernandez - State of Mind

Sopravvivere al Trauma: 2 testimonianze

A chiudere questo primo assaggio di conferenza due toccanti testimonianze di sopravvissuti che, grazie al trattamento con l’EMDR, hanno potuto superare le traumatiche esperienze che hanno attraversato.

Messaggio pubblicitario NETWORK CLINICA Luca Leodori, International Business Development per Autostrade per l’Italia, sopravvissuto ad un attacco terroristico all’hotel Taj Mahal Palace di Mumbai nel 2008, e Alessandra Morelli, delegata dell’Alto Commissariato dell’Onu per i rifugiati, bersaglio di un attentato a Mogadiscio nel 2014, hanno condiviso le loro esperienze, la paura, le emozioni provate in quei drammatici frangenti, l’emergere dei sintomi post-traumatici e la loro risoluzione grazie all’EMDR, che ha consentito ad entrambi di riprendere in mano le loro vite e tornare al lavoro negli stessi luoghi teatro di quei terribili eventi.

Credo che una frase di Luca Leodori ben sintetizzi ciò che appare importante nel lavoro col trauma e che è reso possibile dall’EMDR:

“Ho imparato che la risposta non era controllare quello che succede nella vita, ma avere sempre il controllo delle mie reazioni, delle mie emozioni, in modo che siano adeguate a tutto quello che accade”.

Il messaggio che emerge da questi interventi è molto forte e ambizioso: il terrorismo si nutre di paura, ma possiamo combattere questa paura, continuare a portare avanti le nostre vite e le nostre battaglie senza farci condizionare né bloccare da essa. E l’EMDR è un potente alleato in questa guerra contro il terrorismo.

Nei prossimi articoli entreremo nel dettaglio dei contributi presentati in questi giorni di intenso lavoro!

 

16th EMDR EUROPE CONFERENCE  – Milano 10-12 Luglio 2015 – PROGRAMMA

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 2, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2018 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario DEFAULT SU NETWORK FORMAZIONE
Messaggio pubblicitario NETWORK CLINICA 2 - footer right

Messaggio pubblicitario

Argomenti

Scritto da

Sono citati nel testo

Categorie