Messaggio pubblicitario

Insonnia: Lasciami Dormire Ancora

Insonnia: chi dorme in media meno di sette ore hanno probabilità più alte di avere valori della pressione sanguina superiori alla norma.

ID Articolo: 26924 - Pubblicato il: 01 aprile 2013
Messaggio pubblicitario SFU MAGISTRALE 09-2017 2
Condividi

 

Che cos’è l’insonnia se non la maniaca ostinazione della nostra mente a fabbricare pensieri, ragionamenti, sillogismi e definizioni tutte sue, il suo rifiuto di abdicare di fronte alla divina incoscienza degli occhi chiusi o alla saggia follia dei sogni? (Marguerite Yourcenar)

Insonnia. Lasciami Dormire Ancora. - Immagine: © Johan Larson - Fotolia.com

Persone che dormono in media meno di sette ore hanno probabilità più alte di avere valori della pressione sanguina superiori alla norma.

LEGGI GLI ARTICOLI SU: INSONNIA

“Le ore di sonno devon essere: cinque al viandante, sei al mercante, sette allo studente e otto all’altra gente” dice il proverbio, e ancora “Andar presto a dormire e alzarsi presto chiude la porta a molte malattie”, quello che la saggezza popolare ci ricorda da tempo, la voce della nonna davanti al camino che racconta quello che la sue esperienza l’ha portata a conoscere, viene oggi sempre più confermato dalla ricerca.

Ad esempio, uno studio pubblicato nel Journal of Sleep Research da un gruppo di ricercatori della Harvard Medical School di Boston ha evidenziato che donne e uomini che dormono regolarmente in media meno di sette ore hanno una probabilità più alta di avere valori della pressione sanguina superiori alla norma, rispetto ai coetanei che, a parità di stile di vita, dormono di più. Un buon sonno ristoratore magari più lungo anche di solo un’ora può aiutare a tenere sotto controllo i valori della pressione arteriosa, oltre a migliorare umore e memoria.

Secondo i ricercatori, infatti, riposare almeno sette ore inciderebbe sulla capacità dell’organismo di rispondere alle sollecitazione degli ormoni dello stress durante la giornata, avendo poi una ricaduta importante sulla regolazione della pressione sanguigna.

LEGGI GLI ARTICOLI SU: SONNO

Il Trattamento Cognitivo-Comportamentale dell' Insonnia - Recensione

Articolo Consigliato: Il Trattamento Cognitivo-Comportamentale dell’ Insonnia – Recensione

Alla ricerca hanno partecipato 22 uomini e donne con valori di pressione non eccessivamente alti ma vicini al livello soglia che hanno dichiarato di dormire meno di sette ore per notte. Nelle sei settimane di durata dello studio a 13 persone è stato chiesto di dormire almeno un ora in più, andando per esempio a letto prima tutte le sere, mentre a 9 è stato detto di mantenere le stesse abitudini sonno\veglia. I risultati hanno dimostrato che i valori di pressione sanguigna erano scesi tra gli 8 e i 14 mmHg solo grazie al piccolo cambiamento chiesto ai 13 partecipanti. In affiancamento alla terapia farmacologica a chi soffre di pressione altra potrebbero forse essere prescritte qualche ora di sonno un più?

LEGGI GLI ARTICOLI SU: STRESS

E ancora, secondo uno studio condotto dai ricercatori guidati da Timothy Roehrs, solo due ore di sonno in più a notte, almeno dieci invece delle tanto citate otto ridurrebbe la sensibilità al dolore e aumenterebbe il livello di attenzione e vigilanza. Solo due ore di sonno in più produrrebbero gli stessi effetti analgesici di 60 mg di codeina. Alla ricerca hanno partecipato 18 soggetti divisi in modo randomizzato in quattro gruppi differenti tra di loro per il numero di ore di sonno in un range tra quattro e dieci. I membri del gruppo delle 10 ore di sonno hanno mostrato una maggior tolleranza al dolore infatti hanno tenuto il dito su una fonte di calore il 25% più a lungo rispetto agli altri gruppi. Così di contro secondo i ricercatori l’aumentata sensibilità al dolore nelle persone stanche sarebbe da collegare direttamente alla loro mancanza di sonno.

Avete mai subìto la tortura dell’insonnia, quando si avverte ogni istante della notte, quando esistete solo voi al mondo, e il vostro dramma diventa il più importante della storia, di una storia ormai svuotata di senso, e che neppure più esiste, giacché sentite levarsi in voi le fiamme più spaventose, e la vostra esistenza vi appare come unica e sola in un mondo nato soltanto per portare a termine la vostra agonia? (Emil Cioran)

 LEGGI GLI ARTICOLI SU:

 INSONNIA – SONNO –  STRESS 

 

BIBLIOGRAFIA:

VOTA L'ARTICOLO
(voti: 2, media: 5,00 su 5)
State of Mind © 2011-2017 Riproduzione riservata.
Condividi
Messaggio pubblicitario SCUOLA DI PSICOTERAPIA
Messaggio pubblicitario centro psicoterapia

Messaggio pubblicitario

Scritto da

Università e centri di ricerca

Riviste scientifiche